Breast Health Day, una giornata dedicata alla salute del seno

Tutta Europa si mobilita, in Italia un duplice appuntamento promosso da Europa Donna.
Anche quest’anno, a sostegno della Giornata per la Salute del Seno (Breast Health Day), giunta all’ottava edizione, Europa Donna – la Coalizione Europea che rappresenta gli interessi delle donne nella prevenzione del tumore al seno – ha organizzato due importanti eventi per tenere alta l’attenzione su questa patologia

donna-medico-mammografiaNapoli, 13 ottobre 2015 – La salute del seno riguarda tutte le donne del mondo, e il 15 ottobre, nei 47 paesi europei in cui la coalizione di Europa Donna è presente, dalla Lituania alla Francia, passando per il Tajikistan, la Finlandia, Spagna e Islanda, si svolgeranno grandi iniziative di sensibilizzazione per raggiungere il maggior numero possibile di donne.

Attraverso un messaggio incisivo e chiaro, si vuole sottolineare l’importanza della prevenzione e della scelta di stili di vita corretti, per ridurre i fattori di rischio collegati a un terzo dei tumori.

Un messaggio rivolto non solo alle donne ma anche alle Istituzioni: il tumore al seno è una malattia in continuo aumento, che 1 donna su 8 incontra nel corso della propria vita, ma sempre più curabile se diagnosticata in tempo e curata in centri di qualità (Breast Unit).

In Italia per la Giornata della Salute del seno sono state organizzate a Napoli due iniziative che, pur nella loro diversità, sono di grande impatto e rilevanza. Un incontro pubblico al mattino, per parlare di anticipazione diagnostica, prevenzione e cura, e per dialogare con i rappresentanti delle Istituzioni, della Comunità Scientifica e delle Associazioni di volontariato (Palazzo dell’Innovazione e della Conoscenza, h 9.30).

“Europa Donna quest’anno ha deciso di porre attenzione al sud – dichiara Rosanna D’Antona, Presidente di Europa Donna Italia – siamo a Napoli con un convegno al mattino per un confronto con le Autorità, in cui ribadiremo l’importanza della prevenzione, unica arma per combattere i danni di questa patologia, ricordando che anche una buona alimentazione e corrette abitudini sono importanti strumenti per ridurre il rischio di tumore al seno, e soprattutto lo è lo screening”.

Su questo punto verrà svolta un’attenta analisi, poiché purtroppo, in molte aree del nostro meridione, a dispetto degli sforzi importanti compiuti in alcune Regioni, si riscontra il mancato decollo dei programmi di screening organizzati: al sud solo il 35% di donne nella fascia di età più a rischio riceve l’invito allo screening, rispetto all’85% del nord (fonte Gisma).

“Inoltre le donne al sud aderiscono in minor numero rispetto alle altre aree del nostro Paese, e tutte queste disparità geografiche non dovrebbero sussistere – prosegue D’Antona – L’Italia ha fatto del Sistema Sanitario Nazionale uno dei suoi punti di forza, e la situazione dei programmi organizzati e delle cure adeguate per il tumore al seno, al sud non deve essere disomogenea con il resto dell’Italia. Alla sera avremo un festoso e coinvolgente concerto per la raccolta fondi – conclude D’Antona – perché non c’è niente come la musica a saper parlare al cuore delle donne”.

“Corretti stili di vita e prevenzione: solo così si può giocare d’anticipo nella lotta contro il tumore al seno”, dichiara Massimo Scaccabarozzi, Presidente di Farmindustria.

“Una lotta che vede in prima linea anche le imprese del farmaco sempre più impegnate per offrire nuove possibilità di cura: sui 1.000 medicinali in sviluppo nel mondo per i tumori, ben 177 sono rivolti a quello mammario. E il futuro può dare nuove speranze anche con i progressi del biotech: basti pensare agli anticorpi monoclonali in grado di individuare e neutralizzare le cellule tumorali lasciando intatte tutte le altre. Senza dimenticare i farmaci target, che permettono di agire su specifici bersagli, e l’immuno-oncologia, che stimola le cellule del sistema immunitario per contrastare e combattere il cancro”.

Di seguito il programma dell’evento: Programma preliminare_Napoli 15 ottobre

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>