Tumori e nutraceutica: alcuni prodotti possono interferire con la chemioterapia. Convegno al Rizzoli di Bologna

logo-servizio-sanitario-regionale-emilia-romagna-istituto-ortopedico-rizzoli

tisana-tazza-erbe

Bologna, 4 aprile 2019 – Sono numerosi i fattori in grado di supportare i vantaggi dell’integrazione di stili di vita, come una dieta mirata, e l’impiego di alcuni nutraceutici con le terapie convenzionali nel paziente oncologico.
Tuttavia, alcuni prodotti anche se naturali possono interferire con la chemioterapia convenzionale e le conoscenze del medico oncologo vanno sempre aggiornate e integrate.

Si parlerà di questo sabato 6 aprile alla Sala Sympò di Via Lame a Bologna. L’evento, gratuito e aperto al pubblico, è organizzato dalla responsabile del reparto di Chemioterapia dell’Istituto Ortopedico Rizzoli, dottoressa Alessandra Longhi.

Si affronteranno temi quali dieta, attività fisica, antropometria nella prevenzione terziaria, l’impiego di nutraceutici nell’oncologia integrata, elementi di  fitoterapia  occidentale e fitoterapia orientale, raccontando inoltre le esperienze ospedaliere del nuovo menu benessere per i pazienti oncologici dell’Istituto Rizzoli e la ristorazione del Policlinico S. Orsola.

Tra i relatori la dott.ssa Agnoli dell’Istituto Tumori di Milano, il dott. Storchi del Policlinico S. Orsola, il dott. Colletti dell’Università di Bologna, il prof. Saudelli dell’Università di Siena.
Introduce e modera la dott.ssa Longhi.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *