Studio pisano premiato tra i migliori al Congresso internazionale sul trattamento delle ferite chirurgiche complesse

logo-aou-pisana

aou-pisana-4Pisa, 15 giugno 2016 – Al congresso internazionale annuale sul trattamento delle ferite chirurgiche complesse promosso da Acelity (LifeCell Corporation, San Antonio, TX, USA), tenutosi a Roma, è stato premiato, tra i migliori lavori presentati, lo studio intitolato: “Negative Pressure Wound Therapy (NPWT) does not add benefits to abdominal temporary closure following laparostomy for sepsis”, presentato dal dott. Dario Tartaglia, specializzando in Chirurgia generale e dottorando in Fisiopatologia clinica nell’Unità operativa di Chirurgia d’urgenza dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Pisa diretta dal prof. Massimo Chiarugi.

L’obiettivo di questo studio, che ha coinvolto tutta l’equipe medica dell’Unità operativa, è stato di valutare e comparare i risultati delle tecniche a pressione negativa rispetto a quelle non a pressione negativa nella gestione di una situazione chirurgica molto complessa, quale una chiusura temporanea dell’addome in pazienti sottoposti ad open abdomen per cause settiche. Per la Chirurgia d’urgenza universitaria dell’Aoup questo premio rappresenta un valido riconoscimento internazionale per gli studi portati avanti nel complesso settore dei pazienti critici con peritonite da cause settiche.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *