Pediatric Emergency Card. Inaugurato al Gaslini il primo percorso formativo per i medici specializzandi in Pediatria

logo-gaslini

pediatric-emergency-card-gasliniGenova, 12 ottobre 2016 – Inaugurato presso la scuola professionale dell’Istituto Giannina Gaslini il primo corso di BLS SIMEUP, dedicato agli specializzandi del 1° anno della Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università degli Studi di Genova. Con questo corso prende ufficialmente avvio a Genova, il percorso formativo denominato “Pediatric Emergency Card”, iniziativa promossa a livello nazionale con l’accordo collaborativo siglato tra la Società Italiana di Medicina, Emergenza e Urgenza Pediatrica (SIMEUP), l’Associazione Ospedali Pediatrici Italiani (AOPI), il Coordinamento dei Direttori delle Scuole di Specializzazione in Pediatria e l’Osservatorio Nazionale Specializzandi in Pediatria (ONSP).

“Il progetto prevede la partecipazione dell’allievo a 5 percorsi formativi, in tempi diversi, propedeutici l’uno con l’altro: alla fine dei quali ciascun allievo avrà conoscenze teoriche e pratiche tali da essere pienamente abilitato a lavorare in qualsiasi rete di Emergenza-Urgenza pediatrica in condizioni di sicurezza. Inoltre in questo modo gli allievi potranno usufruire delle stesse opportunità formative nel settore dell’emergenza pediatrica in tutte le scuole di specializzazione del Paese, con una sempre maggiore appropriatezza nella capacità di offerta sanitaria al paziente in condizioni critiche”, dichiara Paolo Petralia, direttore generale del Gaslini di Genova e presidente nazionale AOPI.

“Si tratta di un programma di formazione destinato ai medici iscritti alle scuole di specializzazione in pediatria e volto a rafforzare le conoscenze e le competenze nell’ambito dell’emergenza-urgenza pediatrica, in particolare nell’approccio e nella gestione del bambino e del lattante in condizioni critiche. Il progetto è avvalorato da linee guida scientifiche ed è ispirato al Syllabus dell’European Board of Pediatrics” spiega il prof. Angelo Ravelli, direttore UOC Pediatria II-Reumatologia dell’Istituto Gaslini e della Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università degli Studi di Genova.

Il percorso della Pediatric Emergency Card, accreditato e certificato, sperimentato già a partire dal 2008 ed sottoposto nel 2011-2012 alla valutazione degli enti patrocinatori sopracitati si articola in 5 moduli, ritenuti fondamentali per la preparazione dello specializzando ad affrontare eventi critici in pazienti in età evolutiva: rianimazione cardio-polmonare di base (PBLS) e avanzata (PALS), triage pediatrico, tossicologia, simulazione di situazioni di emergenza-urgenza in soggetti pediatrici, apprendimento di tecniche e metodologie di approccio necessarie a gestire in maniera appropriata le principali emergenze-urgenze del bambino. È previsto che i moduli siano attuati progressivamente nel corso della Scuola di Specializzazione.

“La SIMEUP mette a disposizione per ogni tipologia di corso strumenti didattici e modalità formative di qualità elevata, il cui valore didattico è verificato da appositi gruppi di lavoro. La gestione dei corsi viene effettuata tramite un database elettronico che consente sia la registrazione delle attività che l’emissione dei certificati” spiega la dott.ssa Emanuela Piccotti, responsabile della UOSD Pronto Soccorso e OBI dell’Istituto Gaslini, Presidente della sezione SIMEUP Liguria e tutor degli specializzandi per il percorso formativo.

La Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università degli Studi di Genova ha deciso di avviare, tra le prime in Italia, il percorso Pediatric Emergency Card. La supervisione del progetto è stata affidata ad un Comitato di Coordinamento, deputato all’organizzazione e al controllo esecutivo delle attività, composto dal prof. Angelo Ravelli, dalla dott.ssa Emanuela Piccotti e dal dott. Domenico Bartolomeo, rappresentante degli specializzandi in pediatria della Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università degli Studi di Genova.

fonte: ufficio stampa (foto: Laboratorio Fotografico Gaslini)

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>