Ogni volta che accendi una sigaretta, ti colpisci da solo

logo-LILT-Milano fumo-e-alcolMilano, 31 maggio 2016 – Oggi, 31 maggio, si celebra la Giornata Mondiale senza Tabacco. Il numero dei fumatori a Milano è rimasto stabile negli ultimi 5 anni; dal 2012 ad oggi i fumatori dai 15 anni in su oscillano tra il 20 e il 21%, senza alcuna variazione significativa, dopo il trend decrescente degli anni precedenti. Questa stabilità è forse la dimostrazione che l’abitudine dannosa al fumo è così radicata che risulta sempre più difficile contrastarla.

Sono 10,5 le sigarette consumate in media ogni giorno dai fumatori milanesi, precisamente 11 per gli uomini e 10 per le donne. Quantità che nel totale è rimasta invariata rispetto allo scorso anno, con un aumento da parte degli uomini (da 9,5 a 11) e una diminuzione nelle donne (da 11,4 a 10). Questi sono alcuni dati che emergono dall’Indagine condotta dalla Doxa per conto della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Milano, in occasione del prossimo 31 maggio in cui si celebra la Giornata Mondiale senza Tabacco.

Lilt Milano è da sempre in prima linea nella lotta al tabagismo con campagne di sensibilizzazione e informazione rivolte soprattutto ai più giovani per incentivarli a non “fare il primo tiro”. Lilt Milano con il progetto “Agenti 00Sigarette” rivolto ai bambini di quarta elementare vuole preparare le future generazioni ad essere più consapevoli e informati verso un corretto stile di vita e diventare così protagonisti del proprio futuro senza tabacco. Inoltre, in occasione di questa Giornata, verrà esposto in 17 Istituti superiori milanesi “Un lenzuolo contro il fumo” proprio per rafforzare la lotta al tabacco.

Per la Giornata Mondiale senza Tabacco, Lilt Milano, grazie al lavoro di TBWA\Italia, diffonderà un video mirato a tutti i fumatori, con la speranza di “colpire nel segno” e far capire loro la pericolosità di questa cattiva abitudine. Un sottile disegno stilizzato dei polmoni o del cuore con sopra i cerchi concentrici del bersaglio e un messaggio: “Ogni volta che accendi una sigaretta, ti colpisci da solo”. Questo è quello che alcuni atleti e tiratori del “Tiro a Segno Nazionale” della Sezione di Milano hanno trovato sui bersagli messi a disposizione per gli allenamenti, precedentemente sostituiti da LILT all’insaputa dei frequentatori del Poligono. TBWA\Italia ha documentato le reazioni dei presenti e il risultato è un video che da oggi è stato lanciato sui canali social della LILT, dell’agenzia e del Tiro a Segno. Il video sarà visibile sui canali social dell’Associazione: la pagina facebook Lega Tumori Lilt Milano e il canale youtube Lilt Milano.

Ricordiamo che in Italia, ogni anno, le morti per patologie fumo correlate sono circa 83mila. fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>