Notte dei Ricercatori. Ad Ancona uno scanner per rilevare l’età biologica

logo-inrca-ancona

age-reader-inrcaAncona, 30 settembre 2016 – L’INRCA – Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per Anziani – anche quest’anno partecipa alla terza edizione di “Sharper: la Notte Europea dei Ricercatori”, l’iniziativa che venerdì 30 settembre ad Ancona e in altre quattro città come l’Aquila, Perugia, Cascina e Palermo avvicina grande pubblico e mondo della ricerca.

Accanto allo stand dell’Università Politecnica delle Marche, allestito presso l’Informagiovani di Ancona, in Piazza Roma, dalle ore 17:00 sarà possibile leggere gratuitamente l’età biologica grazie allo scanner “Age Reader” dell’Unità operativa di Diabetologia Inrca, diretta da Massimo Boemi. Lo strumento, tramite la determinazione degli AGE (Advanced Glycation Endproducts) nella pelle, misura in modo veloce e non invasivo il rischio di malattie correlate all’età quali il diabete, l’insufficienza renale e le complicanze cardiovascolari.

Il test si esegue in meno di 30 secondi, appoggiando l’avambraccio sul lettore a luce fluorescente ed è semplice, accurato e ripetibile. Il risultato è immediatamente comprensibile, grazie ad una scala di colori associata ai vari livelli di rischio. Le misurazioni saranno coordinate dalla dott.ssa Anna Rita Bonfigli, che spiega: “abbiamo aderito all’iniziativa per far conoscere alla cittadinanza alcuni aspetti dell’attività di ricerca dell’Istituto legati alla prevenzione e alla promozione della salute. È importante far comprendere quanto possa essere semplice adottare uno stile di vita corretto”.

Sharper è un progetto interregionale cofinanziato dalla Commissione Europea nel quadro programma Horizon 2020 ed è uno dei sei progetti selezionati in Italia. È coordinato da Psiquadro, che ha come partner l’Università Politecnica delle Marche, l’Università degli Studi di Perugia, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso – INFN, l’Università di Palermo, il Consorzio EGO e Observa Scienza e Società. Ad Ancona è organizzato insieme al Comune di Ancona con la collaborazione di Musicultura e il patrocinio della Regione Marche.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *