Linfomi, progresso della ricerca scientifica e delle terapie. Meeting internazionale all’Istituto Tumori di Bari

logo-istituto-giovanni-paolo-ii-bari

team-ematologia-irccs-istituto-tumori-bari

Bari, 27 giugno 2019 – Il 28 e 29 giugno si svolgerà, presso la Sala Conferenze dell’IRCCS-Istituto Tumori di Bari, la I edizione del Meeting internazionale “Advances in lympho-proliferative disorders: focus on tumor microenvironment”, organizzato dal dott. Sabino Ciavarella e coordinato dal dott. Attilio Guarini, direttore della Struttura Complessa di Ematologia dello stesso Istituto.

L’evento ha lo scopo di riunire e creare una discussione aperta tra giovani ricercatori afferenti ai più importanti gruppi di ricerca, nazionali e internazionali, su aspetti emergenti della biologia dei linfomi. La principale tematica di questo incontro è rappresentata dal ruolo delle interazioni tra cellule linfomatose e cellule non tumorali nella genesi, progressione e risposta alla terapia dei diversi tipi di linfoma.

Infatti, la crescente comprensione dei meccanismi con cui cellule tumorali e non tumorali riescono a influenzarsi reciprocamente ha supportato studi finalizzati a migliorare la capacità dei medici di classificare e predire il comportamento clinico dei linfomi, e di conseguenza ad ottimizzare le strategie di trattamento utilizzando nuovi approcci terapeutici che colpiscono sia le cellule tumorali che le cellule che le circondano.

Nel corso del meeting saranno passate in rassegna le attuali conoscenze scientifiche sull’argomento e i potenziali risvolti in tema di prognosi e terapia dei linfomi, favorendo lo scambio di informazioni tra ricercatori, patologi e onco-ematologi clinici.

In particolare, la lettura magistrale del prof. Pileri (Direttore dell’UO di Emolinfopatologia dell’IEO di Milano e autorità riconosciuta a livello internazionale sulla pato-biologia del linfomi) principale partner scientifico dell’Ematologia dell’Istituto, aprirà l’incontro con una rassegna delle più recenti tecnologie per lo studio dei linfomi e le loro principali applicazioni alla comune pratica clinica, con particolare riferimento alla piattaforma Nano-String, di cui l’Istituto Tumori di Bari si è di recente dotata.

Ad intervenire, numerosi ricercatori di fama nazionale e internazionale, provenienti da diversi Centri Universitari italiani (Milano, Roma, Palermo, Catania, Brescia) e da istituzioni di ricerca europee e americane, tra cui spiccano l’Hospital Clinico di Barcellona, il King’s College di Londra, la British Columbia Cancer Agency di Vancouver e la Cornell University di New York.

Obiettivo finale del congresso sarà quello di favorire la creazione di reti nazionali e internazionali di collaborazione tra biologi, biotecnologi, ricercatori clinici e specialisti onco-ematologi, contribuendo al progresso della ricerca scientifica e della cura dei pazienti con linfoma.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>