(H)Open Week all’ospedale Mauriziano di Torino, visite ginecologiche gratuite senza impegnativa

logo-azienda-ospedaliera-mauriziano-torino-def

donna-sfondo-nero

Torino, 16 aprile 2019 – L’ospedale Mauriziano di Torino e l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, in occasione della Giornata nazionale della salute della donna che si celebra il 22 aprile, organizzano la 4^ edizione dell’(H)Open Week con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali malattie femminili.

Mercoledì 17 aprile 2019 dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso gli ambulatori di Ginecologia reparto 5A dell’ospedale Mauriziano (Largo Turati 62), verranno effettuate visite gratuite di valutazione del pavimento pelvico per riabilitazione. Un servizio aperto a pazienti in post partum o portatrici di disturbi della minzione o dispareunia.

Una buona parte di questi disturbi può essere nettamente migliorata o addirittura risolta con un corretto percorso di riabilitazione del pavimento pelvico. Le pazienti verranno sottoposte ad un accurato esame del pavimento pelvico e riceveranno una indicazione al tipo di trattamento più utile a risolvere il problema.

La prenotazione è obbligatoria al numero 011/5082384. Non ci sarà la necessità di portare l’impegnativa del medico curante.

Nella settimana dall’11 al 18 aprile attraverso gli oltre 190 ospedali premiati con i Bollini Rosa che hanno aderito all’iniziativa saranno offerti gratuitamente visite, consulti, esami strumentali e saranno organizzati eventi informativi e molte altre attività nell’ambito della salute della donna. Inoltre saranno distribuite brochure e locandine informative su alcune delle principali malattie femminili come dolore cronico, dolore pelvico, endometriosi e atrofia vulvo-vaginale.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>