European RetinoBlastoma Group. L’AOU Senese protagonista ad Amsterdam

logo-aou-senese

Dott. Paolo Galluzzi: “E’ stato messo a punto un programma che sarà messo in rete, sul quale si affronteranno diverse problematiche su casi provenienti da ospedali europei”

galluzzi-hadjistilianou-aou-senese

A destra il dott. Galluzzi, al centro la dott.ssa Hadjistilianou, a sinistra il dott. Guillemo Chantada dell’ospedale San Juan de Dio di Barcellona

Siena, 2 marzo 2017 – L’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese è stata protagonista ad Amsterdam, dove si è tenuta la quarta riunione dell’EURBG, European RetinoBlastoma Group. L’ospedale di Siena è stato rappresentato dalla dott.ssa Theodora Hadjistilianou della UOC Oftalmologia, diretta dal prof. Gian Marco Tosi, e dal dott. Paolo Galluzzi della UOC Neuroimmagini e neurointerventistica, diretta dal prof. Alessandro Rossi.

“Lo scopo di questo gruppo – spiega la dott.ssa Hadjistilianou – è quello di offrire anche ai meno esperti la possibilità di un percorso di diagnosi e cura al più alto livello europeo. Il retinoblastoma, tumore dell’occhio che colpisce i bambini nei primi tre anni di vita, è una malattia rara. Alle Scotte è presente il centro di riferimento nazionale che si occupa della diagnosi, della stadiazione e della terapia del retinoblastoma, in regime di degenza e di day hospital”.

Nel dettaglio l’EURBG è organizzato in gruppi di ricerca e competenze in settori che spaziano dalle terapie conservative a quelle non conservative, agli studi di genetica, allo sviluppo di una piattaforma sul web, ai progressi di neuroimaging e ai rapporti medico-piccolo paziente-genitori.

“E’ stato messo a punto un programma che sarà messo in rete – commenta il dott. Galluzzi – sul quale si affronteranno diverse problematiche su casi provenienti da ospedali europei. Si potranno acquisire storia clinica, esami di laboratorio e strumentali, incluso il neuroimaging, per poter sviluppare una discussione che vedrà coinvolti oculisti, pediatri, neuroradiologi e genetisti”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>