Asma, attivo il Numero Verde per prenotare una visita di controllo gratuita in oltre 40 Centri specializzati

Milano, 15 settembre 2020 – Da oggi è attivo il Numero Verde 800 628989 per prenotare una consulenza specialistica gratuita per il controllo dell’asma e ricevere informazioni utili alla gestione della malattia. Torna infatti “Asma Zero Week”, evento nazionale dedicato alle persone con asma che dal 12 al 16 ottobre spalancherà le porte di oltre 40 Centri specializzati in tutta Italia per offrire ai 3 milioni di pazienti una valutazione dello stato della malattia.

Promossa da FederASMA e ALLERGIE Odv – Federazione Italiana Pazienti, con il patrocinio della Società Italiana di Allergologia, Asma ed Immunologia Clinica (SIAAIC) e della Società Italiana di Pneumologia (SIP/IRS), l’iniziativa intende sensibilizzare i pazienti sull’importanza della prevenzione degli attacchi d’asma attraverso l’adozione di corrette strategie terapeutiche e informare l’opinione pubblica circa i possibili campanelli d’allarme e i rischi connessi alla loro sottovalutazione.

Sono circa 300 milioni le persone nel mondo chiamate a convivere con l’asma, 1 ogni 20. In Europa circa 30 milioni di bambini e adulti di età inferiore ai 45 anni soffrono di questa impattante malattia infiammatoria cronica delle vie aeree. Dispnea, sensazione di costrizione toracica, tosse e broncospasmo sono i sintomi principali che richiedono l’attenzione dello specialista.

Ed è proprio nel corso della pandemia da SARS-CoV-2 che molto si è discusso su come l’infezione possa impattare nelle persone con asma. Dati interessanti arrivano dal Severe Asthma Network Italy che ha evidenziato come le persone con asma grave non siano ad alto rischio di contrarre l’infezione da SARS-CoV-2 e di andare incontro a complicanze severe da Covid-19.

Su 1.504 pazienti, i casi di malattia confermata o altamente sospetta sono risultati 26, pari a un’incidenza dell’1,73%. Anche il tasso di mortalità è risultato piuttosto basso: 7,7% contro il 14,5% della popolazione generale italiana Alla base di questi incoraggianti risultati vi è la possibilità che l’impiego di corticosteroidi inalatori possa prevenire o mitigare lo sviluppo delle infezioni da coronavirus.

La gestione dell’asma inizia con l’identificazione dei fattori che l’innescano o aggravano. Fumo attivo e passivo, esposizione ad allergeni, inquinamento ambientale, o l’utilizzo di alcuni farmaci, possono tutti rappresentare fattori scatenanti di cui le persone che soffrono di asma devono essere a conoscenza. L’educazione appropriata del paziente e l’aderenza alle terapie giocano infatti un ruolo fondamentale nella prevenzione degli attacchi d’asma.

Le consulenze specialistiche gratuite, offerte nell’ambito di Asma Zero Week, sono valutazioni di controllo e come tali destinate alle persone che hanno già ricevuto una diagnosi di asma. Per prenotare una visita occorre chiamare il Numero Verde 800 628989 dal lunedì al venerdì (esclusi giorni festivi), dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.

Tutte le informazioni sui Centri aderenti e le modalità di prenotazione delle consulenze sono disponibili sul sito https://www.asmazeroweek.it/

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *