Arriva a Roma il primo laboratorio integrato di analisi della postura e della corsa

logo-villa-valeria

Andrea-Grasso

Dott. Andrea Grasso

Roma, 27 novembre 2015 – Il più avanzato strumento integrato per l’analisi della postura sia in staticità che durante il passo e la corsa è oggi disponibile anche nella Capitale. In seguito alla valutazione biomeccanica della postura e del passo, gli specialisti ortopedici, fisioterapisti e osteopati della Casa di cura Villa Valeria tratteranno gli eventuali squilibri funzionali evidenziati al fine di prevenire patologie da sovraccarico e/o di ottimizzare la prestazione consolidando l’impegno della clinica nel settore sportivo a Roma.

“Il sistema Treadmill integrato a software modulari, rappresentano insieme uno strumento innovativo. Il treadmill sensorizzato da 5.376 sensori capacitivi di nuova generazione, capaci di analizzare la statica umana, il passo e la corsa – spiega il naturopata Roberto Mariani – consente ai tecnici, mentre il paziente cammina , di rilevare le pressioni plantari e le forze sotto ad ogni singolo comparto podalico, ciò permette di stabilire con estrema precisione quali sono le forze che concorrono alla buona riuscita del gesto atletico della corsa e del passo e quali sono le forze che stanno creando problemi a livello muscolo-tendineo e osteo-articolare”.

La postura è un elemento fondamentale e spesso sottovalutato, eppure un appoggio al suolo scorretto si ripercuote ovviamente sul piede, ma anche sul ginocchio, sulla colonna vertebrale ed oltre, determinando delle tensioni che possono essere causa di dolori quali: cefalea, sciatalgia, mal di schiena, algie alle gambe (solo per citarne alcuni).

La postura è di vitale importanza ai fini di un corretto equilibrio dell’organismo e per ridurre l’incidenza di diverse malattie. Il sistema posturale è un insieme molto complesso che schematicamente si compone da: sistema nervoso centrale e periferico, il piede, i muscoli, le articolazioni, l’occhio, il sistema cutaneo, l’apparato stomatognatico (sistema occlusale e lingua), l’orecchio interno.

“Questo tipo di indagine specialmente con strumenti così raffinati è utile non solo a migliorare le performance atletiche degli sportivi ma soprattutto per la prevenzione degli infortuni” precisa il dott. Andrea Grasso, Specialista in Ortopedia e Responsabile del Trauma Sport Center della casa di cura Villa Valeria di Roma “Sono tante le patologie che possono avvantaggiarsi di un esame posturale, tra queste a titolo di esempio si ricordano: dismorfismi e paramorfismi del rachide, spondilosi, displasia congenita dell’anca, ginocchio valgo, piede torto congenito, alluce valgo, artrosi, esiti di noxae traumatiche (fratture, lussazioni, distorsioni, lesioni muscolari e tendinee), malocclusioni, bruxismo e nel campo estetico l’insufficienza venosa, l’adiposità localizzata e la cellulite”.

Lo strumento di analisi della Postura 2D invece è un apparato optoelettronico che consiste in una speciale fotocamera capace di analizzare la postura in posizione statica. Permette, attraverso l’apposizione di markers retroriflettenti sui punti di repere anatomici del corpo, l’analisi della postura umana e i miglioramenti nel corso del tempo, dopo l’utilizzo di un plantare, dopo aver indossato la giusta scarpa, ecc.

Agli atleti è dedicata anche lo strumento optoelettronico a tre telecamere che analizza la postura durante la corsa. Permette, attraverso l’apposizione di speciali marker retroriflettenti sui punti di repere anatomici del corpo, l’analisi dei vari segmenti articolari nello spazio durante il gesto sportivo più naturale: la corsa. Infine il software Motion Quest, progettato dal tre volte campione del mondo di Triatlon Bjorn Gustaffson, permette, dopo aver acquisito informazioni sulla corsa dell’atleta, di avere esercizi di potenziamento, di stretching su misura per l’atleta che si è sottoposto all’esame con un piano completo di work out che comprende anche il suggerimento sulla migliore scarpa da indossare.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

1 Risposta

  1. annalisa castellani scrive:

    Salve, ho un problema posturale serio derivante da frattura al metatarso del piede. Il gesso è stato messo male perchè ho dovuto sforzarmi molto per riposizionare il bacino nel migliore dei modi a me possibili.
    La schiena, la cassa toracica però credo sia storta perchè mi rendo conto di praticare sforzo continuo dei muscoli cervicali, addominali anche solo per parlare.
    Addirittura da una quindicina di giorni ho pressione arteriosa 130 100.
    Tac al cervello tutto ok, elettrocardiogramma ok, quindi ho pensato che il mio modo di respirare e lo sforzo posturale continuo, forse anche da seduta porta un innalzamento della pressione.
    Vorrei sapere quanto costa una visita ed approssimativamente i costi successivi..(busto,…)
    sarà gradita una risposta
    annalisa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>