Obbligo vaccinale, FIMP: “In Parlamento è prevalso il senso di responsabilità”

logo-fimp-federazione-italiana-medici-pediatri

La Federazione dei Pediatri di Famiglia plaude al ritiro dell’emendamento. Il dott. Paolo Biasci: “Ringraziamo tutte le forze politiche e le Istituzioni che hanno reso possibile il provvedimento”

dott-paolo-biasci-presidente-fimp

Dott. Paolo Biasci

Roma, 6 settembre 2018 – La Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) accoglie con estrema soddisfazione il mantenimento dell’obbligo vaccinale per l’accesso alla scuola dell’infanzia.

“E’ un provvedimento che potrà garantire maggiori tutele per la salute di tutti i bambini e gli adolescenti italiani – afferma il dott. Paolo Biasci, Presidente Nazionale FIMP – Ringraziamo tutte le forze politiche e le Istituzioni che hanno reso possibile il superamento del precedente emendamento. La FIMP da sempre ha sostenuto la necessità di promuovere con forza tutte le vaccinazioni previste dal Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale come strumento di salute pubblica importante e fondamentale”.

“Siamo lieti che oggi abbia prevalso il senso di responsabilità e, come medici specialisti nella salvaguardia della salute dei bambini, rimaniamo sempre disponibili a dare il nostro contribuito affinché la prevenzione delle gravi malattie infantili sia ai primi posti nell’agenda politica nazionale. Auspichiamo quindi che la FIMP, in rappresentanza della pediatria territoriale e interlocutrice privilegiata delle famiglie italiane, possa dare un fattivo apporto allo sviluppo futuro delle politiche vaccinali del nostro paese”, conclude Biasci.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *