Neuroscienze, premiato il ricercatore Alberto Vogrig per uno studio sulle lesioni del sistema nervoso

logo-azienda-sanitaria-universitaria-integrata-udine

gigli-vogrig

Udine, 19 luglio 2019 – Il dott. Alberto Vogrig è il vincitore dell’edizione 2019 del torneo europeo  dei giovani neurologi, tenutosi a Oslo nel Congresso della European Academy of Neurology per la ricerca clinica in neurologia.

Il giovane medico friulano, originario delle Valli del Natisone, si è laureato a Udine e lavora nella Clinica Neurologica dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine diretta dal prof. Gian Luigi Gigli. Vogrig segue in modo particolare i temi di neuroimmunologia, con particolare riferimento alle epilessie da encefaliti autoimmuni e alle sindromi neurologiche paraneoplastiche.

Il dott. Vogrig è stato premiato per uno studio sulle lesioni del sistema nervoso causate da una particolare categoria di anticorpi. Si tratta degli anticorpi anti-Ri che possono rappresentare un biomarcatore della presenza di un tumore occulto, nella maggior parte dei casi una neoplasia mammaria nella donna, o polmonare nell’uomo.

Il riconoscimento di queste patologie ha importanti ricadute di tipo clinico, in primo luogo permettendo un precoce riconoscimento dei suddetti tumori, ad uno stadio in cui sono ancora suscettibili di un approccio terapeutico potenzialmente curativo.

Inoltre, l’identificazione precoce di una patogenesi di tipo autoimmune condiziona in maniera rilevante l’approccio terapeutico, rendendo possibile l’introduzione di un’immunoterapia, prima che i danni al sistema nervoso possano diventare irreversibili.

Per meglio approfondire i suoi studi, Alberto Vogrig segue attualmente un dottorato in neuroimmunologia sotto la direzione del prof. Jérôme Honnorat presso il Centro ospedaliero universitario di Lione, il più importante in questo campo di tutta la Francia e tra i migliori centri europei. Continua comunque la collaborazione con la Clinica udinese del Prof. Gigli, con pubblicazioni comuni e con l’esame a Lione dei casi più difficili ricoverati a Udine.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>