Disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare, seconda causa di dolore muscoloscheletrico. Convegno all’Aou di Ferrara

logo-aou-ferrara

manlio-galie-aou-ferrara

Dott. Manlio Galiè

Ferrara, 21 novembre 2019 – “La Patologia dell’Articolazione Temporo-Mandibolare” è il tema del prossimo convegno organizzato dalla Società Medico-Chirurgica di Ferrara, in programma sabato 23 novembre presso l’Aula Magna dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara.
L’appuntamento scientifico è rivolto a tutti i professionisti coinvolti nella diagnosi e nel trattamento di questa complessa patologia e si propone un focus sugli ultimi sviluppi della ricerca scientifica e sulle novità in campo terapeutico.

L’evento – coordinato dal dott. Stefano Mandrioli e dal dott. Manlio Galiè, Direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia Maxillo-Facciale di Cona – vedrà la partecipazione di relatori appartenenti a tutte le branche specialistiche interessate nel trattamento multidisciplinare della patologia: Neuroradiologia, Odontoiatria, ORL, Reumatologia, Riabilitazione, Neuropsichiatria, Anestesiologia.

I disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare (ATM) comprendono un complesso insieme di problematiche cliniche che possono coinvolgere, oltre all’articolazione, anche la muscolatura masticatoria o entrambe.

Essi rappresentano la seconda causa di dolore e impotenza funzionale muscoloscheletrica dopo il mal di schiena e sono un vero e proprio problema di sanità pubblica, interessando circa il 5-12% della popolazione. Queste problematiche hanno inoltre una rilevanza primaria sulle attività quotidiane e sulla qualità di vita.

Le cause sono molteplici: fattori neurologici, vascolari, metabolici, degenerativi, infettivi, neoplastici, traumatici, malformativi e psicologici. Le malattie reumatologiche rappresentano una causa importante e sempre più diagnosticata grazie ad una maggiore attenzione al problema da parte dei medici, allo sviluppo delle metodiche di imaging e alla sempre più perfezionata competenza dei professionisti coinvolti.

Presso l’ospedale di Cona è in essere un progetto di collaborazione tre le Unità Operative di Reumatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale contro il dolore temporo-mandibolare unico nel suo genere a livello regionale; qui vengono ricostruite artificialmente le articolazioni temporo-mandibolari in pazienti affetti da gravi deformità artrosiche delle stesse o malformati con le più moderne metodiche di chirurgia virtuale.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *