Oftalmologia: è nata SOR, la Società degli oculisti romani e del Lazio

Roma, 28 gennaio 2020 – È nata la SOR, la nuova Società Oftalmologica Romana e del Lazio. La presiede Stefano Bonini, professore Ordinario di Oftalmologia all’Università di Roma Campus Biomedico. La neonata Società scientifica affronterà i problemi regionali che riguardano la professione degli oculisti, basandosi sulle esperienze cliniche di ogni categoria (universitaria, ospedaliera, ambulatoriale e libero professionale). Servirà anche a conoscere meglio le specifiche competenze professionali in tutta la Regione Lazio e a evitare ai pazienti “viaggi della speranza” in altre sedi.

La Società, che non è in antitesi con altre società scientifiche nazionali già esistenti, ha organizzato il primo Congresso regionale che ha avuto luogo a Roma lo scorso 24 e 25 gennaio.

Nel corso dei lavori, ai quali hanno partecipato più di 300 oculisti, si è parlato di novità diagnostiche e terapeutiche,  di retina medica e chirurgica, di glaucoma, chirurgia della cataratta e delle molteplici problematiche legate alla cornea.

Grande soddisfazione nel consiglio direttivo per la riuscita di questo primo appuntamento che ha riscosso così tante adesioni e sulla scia di questo primo successo così ha commentato il presidente Stefano Bonini: “È stato un grande successo riunire insieme gli universitari, tutti i primari ospedalieri del Lazio, gli ambulatoriali ed i liberi professionisti. Nel Lazio, abbiamo esperti in ogni settore dell’Oftalmologia: ciò rende più facile indirizzare i pazienti verso centri altamente qualificati per patologie specifiche. L’obiettivo della nuova Società è, oltre a quello scientifico, quello di collaborare con le istituzioni offrendo la nostra esperienza per rendere più snelle le prestazioni oculistiche per i nostri pazienti”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *