Cure Palliative anche per pazienti affetti da malattie respiratorie croniche

logo Azienda Ospedaliera Villa Sofia-Cervello

Accordo fra pneumologi e palliativisti

Palermo, 17 agosto 2015 – I soggetti affetti da malattie respiratore croniche in fase avanzata potranno accedere alle cure palliative. Lo prevede l’accordo siglato fra l’Associazione italiana pneumologi ospedalieri e la Società italiana cure palliative. Del gruppo di lavoro intersocietario che ha proposto e messo a punto il documento, fa parte il Direttore dell’Hospice dell’Ospedale Cervello, Giuseppe Peralta.

“In pratica – spiega Peralta – la persona che vive l’esperienza della dispnea con severa compromissione della qualità della vita e non risponda ai trattamenti specifici, può adesso essere considerata candidata alle cure palliative, attuabili nella sede assistenziale adeguata alle richieste della persona e consone alla sua fase di malattia. Oltre a definire quindi una maggiore attenzione verso questi pazienti, l’iniziativa si tradurrà anche in un risparmio per il servizio sanitario nazionale”.

Il documento sancisce anche l’importanza di anticipare la collaborazione fra pneumologi e palliativisti in una fase precoce della malattia.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *