Valutazione del rischio cardiovascolare. ‘Cardiologie Aperte’ all’AOU di Ferrara

Ferrara, 7 febbraio 2020 – La Fondazione per il Tuo cuore Onlus è l’Ente di ricerca della Cardiologia Ospedaliera – ANMCO, riconosciuto dal Ministero della Salute e iscritto all’Anagrafe della Ricerca. Dall’8 al 16 febbraio 2020 la Fondazione realizza la tradizionale iniziativa “Cardiologie Aperte” che coinvolge attivamente moltissime strutture di Cardiologia distribuite su tutto il Territorio italiano ed afferenti al Servizio Sanitario Nazionale; tra queste anche quella dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara.

L’Unità Operativa di Cardiologia di Ferrara organizza due eventi: il primo, che prenderà il via lunedì 10 febbraio fino a venerdì 14 (Valutazione del rischio cardiovascolare ai parenti dei pazienti ricoverati in Cardiologia a Cona) e il secondo che avrà luogo martedì 11 febbraio (Valutazione del rischio cardiovascolare nei cittadini di Ferrara). In occasione di entrambi gli eventi verrà distribuito materiale informativo.

Valutazione del rischio cardiovascolare ai parenti dei pazienti ricoverati in Cardiologia a Cona. Per tutta la settimana (fino a venerdì 14 febbraio), dalle ore 12.00 alle ore 14.00, presso la Biblioteca dell’Unità Operativa di Cardiologia a Cona (2C3) i parenti dei pazienti attualmente ricoverati in Cardiologia possono prenotare il colloquio per la valutazione del rischio cardiovascolare, chiamando il numero 0532.236269 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30.

Valutazione del rischio cardiovascolare nei cittadini di Ferrara. Per la giornata di martedì 11 febbraio 2020 dalle ore 14.00 alle ore 17.00, presso il Palazzo Turchi di Bagno (c.so Ercole d’Este, 32) al Centro della Prevenzione dell’Università di Ferrara al primo piano, i cittadini di Ferrara potranno prenotare il colloquio per la valutazione del rischio cardiovascolare al numero 0532.236269 dalle ore 9.00 alle ore 12.30.

Per il 2020, oltre all’organizzazione delle molteplici iniziative di prevenzione cardiovascolare rivolte ai cittadini, un ruolo centrale in tutta la settimana di “Cardiologie Aperte” lo rivestirà il Progetto Nazionale di Prevenzione Cardiovascolare “Banca del Cuore”.

L’iniziativa si prefigge lo scopo di fare uno screening cardiovascolare completo con rilevamento della pressione arteriosa, dei dati socio-sanitari, delle patologie cardiovascolari e di quelle associate, dei parametri metabolici (profilo glucidico, lipidico e uricemico), dei consumi alimentari e farmacologici, degli stili di vita e dello stato individuale.

Banca del Cuore ha già permesso di creare e usufruire di una banca dati sanitari sconfinata a cui il cittadino, limitatamente ai propri dati, può accedere personalmente o che potrà mettere a disposizione del proprio medico, anche in situazioni di emergenza, per ottenere informazioni che, in alcuni casi, possono rivelarsi vitali.

I cittadini che aderiscono alla Banca del Cuore ricevono, sempre in modo totalmente gratuito, la “BancomHeart”, la speciale card che tramite internet permette la connessione al proprio storico sanitario relativo al proprio cuore in modo semplice e intuitivo 24 ore su 24, da qualunque parte del mondo, tramite il sito www.bancadelcuore.it.

La BancomHeart verrà rilasciata al cittadino, gratuitamente, nel momento in cui effettuerà l’elettrocardiogramma presso la “Cardiologia Aperta” aderente all’iniziativa o al Point of Care appositamente allestito (e dunque anche a Ferrara).

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *