Tumore metastatico del colon-retto, le terapie chirurgiche

logo-gemelli-cattolica

Venerdì al Gemelli meeting scientifico con il luminare di questa chirurgia oncologica Jean Nicolas Vauthey dell’Anderson Cancer Center di Houston. La collaborazione con i chirurghi epatobiliari della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma

medici-chirurghi-in-sala-operatoriaRoma, 8 giugno 2016 – Il tumore del colon-retto rappresenta il secondo tumore maligno per incidenza e mortalità nella donna e il terzo nell’uomo e la chirurgia è l’unica terapia in grado di offrire una possibilità di cura radicale. Spesso i pazienti con tumore del colon presentano alla diagnosi in una fase avanzata di malattia la presenza di metastasi epatiche.

La chirurgia delle metastasi epatiche rappresenta la migliore possibilità di cura, e ha avuto un enorme impulso sia dal miglioramento delle tecniche chirurgiche, sia dalla introduzione nella pratica clinica di farmaci (chemioterapici e biologici) molto più efficaci di quelli del passato, che consentono di portare all’intervento pazienti che altrimenti non possono essere operati e di consolidare a lungo i risultati ottenuti con la chirurgia.

Con l’intervento chirurgico di resezione epatica si riesce a dare una possibile prospettiva di lunga sopravvivenza (oltre 50% a 5 anni), ma anche di cura in un percentuale di circa il 20%. Questi risultati sono ottenibili da una perfetta integrazione della chirurgia e della chemioterapia, in un contesto di decisione multidisciplinare che consente di ottimizzare le possibilità di trattamento.

A questo argomento molto attuale in tema di tumore colorettale metastatico, che attira l’interesse non solo di chirurghi, ma anche di oncologi e gastroenterologi sarà dedicato venerdì 10 giugno, il meeting scientifico che vedrà come protagonista il prof. Jean Nicolas Vauthey, Chief of Hepato-Pancreato-Biliary Section, Department of Surgical Oncology, della University of Texas MD Anderson Cancer Center, Houston, TX (USA), uno dei massimi specialisti di questa chirurgia.

L’incontro è promosso dal Master di II Livello in Chirurgia Epato Biliare dell’Università Cattolica, diretto dal prof. Felice Giuliante, direttore della UOC di Chirurgia generale ed Epato Biliare del Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma (Aula 615, ore 13.00). Il prof. Vauthey, uno dei più noti chirurghi epatobiliari del mondo terrà una lettura su: “Evaluation and treatment of colorectal liver metastases: emerging role of somatic mutations”.

“Da tempo abbiamo rapporti di collaborazione scientifica con Vauthey – anticipa il prof. Giuliante – pertanto lo scopo di questo incontro è quello di avere da lui aggiornamenti importanti sulle sue ricerche a proposito delle implicazioni cliniche delle mutazioni somatiche nel trattamento dei pazienti con metastasi epatiche da neoplasia del colon e del retto, ma anche di consolidare progetti di ricerca comuni che coinvolgano entrambe le istituzioni, MD Anderson Cancer Center di Houston e Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli – Facoltà dei Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *