Trilantic Capital Partners Europe investe in Maugeri

logo-Fondazione-Salvatore-Maugeri

Fondazione-Maugeri-PaviaMilano, 22 febbraio 2016 – La Fondazione Salvatore Maugeri (“FSM”) e il fondo di private equity Trilantic Capital Partners Europe (“Trilantic Europe”) hanno siglato un accordo che prevede un investimento iniziale di Trilantic Europe di 66 milioni di Euro (incrementabile nel tempo fino a circa 100 milioni di Euro) destinato a finanziare progetti di crescita, sia organici che attraverso acquisizioni.

L’operazione prevede il conferimento da parte di FSM della totalità delle sue attività operative in una società di nuova costituzione (Istituti Clinici Scientifici Maugeri S.p.A., “Maugeri”). Trilantic Europe investirà in Maugeri attraverso un aumento di capitale di 55 milioni di Euro (oltre a investire 11 milioni di Euro in assets immobiliari di FSM) e deterrà una partecipazione inizialmente del 30% circa (con possibilità di aumentare la quota fino al 43% circa), mentre il restante 70% circa sarà detenuto da FSM.

L’operazione è soggetta all’approvazione dei creditori e delle banche finanziatrici, all’omologa definitiva del concordato preventivo in continuità, al trasferimento a Maugeri degli accreditamenti e delle altre autorizzazioni e all’ottenimento da parte di Maugeri del riconoscimento I.R.C.C.S.

“La FSM – spiega Vittorio Pignatti Morano, Chairman di Trilantic Europe – è uno dei leader in Italia nel settore della riabilitazione ospedaliera e rappresenta un’assoluta eccellenza del nostro sistema sanitario. Abbiamo investito nella società con l’obiettivo di avviare un percorso di crescita in un settore caratterizzato da grande frammentazione, che conseguentemente presenta opportunità di sviluppo per chi ha le competenze e i mezzi per coglierle”.

“L’accordo – ha dichiarato il prof. Gualtiero Brugger, Presidente di FSM – consolida e rende più spedito il piano concordatario già depositato al Tribunale di Pavia, ma non ne modifica l’impostazione. In particolare, resta invariata la struttura dell’offerta ai creditori: il pagamento integrale dei fornitori strategici e delle banche (consolidando i prestiti); il pagamento nella misura dell’83% circa dei fornitori chirografari. L’accordo con Trilantic Europe è importante soprattutto per l’impulso che permette di dare allo sviluppo della Maugeri, anche mediante aggregazioni. Il panorama della sanità privata presenta infatti diffuse situazioni di disagio che possono essere superate solo cogliendo le opportunità create dalle economie di scala e di scopo, accrescendo la capacità di innovare, rafforzando le strutture patrimoniali e ricomponendo gli investimenti”.

A negoziare l’accordo, assieme al presidente Brugger, c’erano, per parte FSM, Paolo Migliavacca, Luca Damiani e l’avv. Stefania Federico, assistiti da R&S, con Paolo Lisca, e dallo studio Bonelli Erede Pappalardo, con l’avv. Paolo Oliviero. Per Trilantic, assieme al presidente, Pignatti Morano, c’erano il partner Giacinto D’Onofrio e Giacomo Pignatti.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *