Traumatologia avanzata, esperti a confronto per la cura delle articolazioni

Milano, 11 novembre 2016 – Si sono riuniti a Milano presso il Polo didattico dell’Università di Milano, in piazza Cardinale Andrea Ferrari, al Gaetano Pini, i massimi esperti di traumatologia avanzata.

“Oggigiorno la chirurgia è cambiata e anche i nuovi materiali e il design delle protesi sono in continua evoluzione, pertanto si curano meglio le fratture delle articolazioni che sono, come è noto, in aumento – dice il prof. Giorgio Maria Calori, presidente dell’iniziativa – Abbiamo fatto delle sessioni tematiche proprio sulle fratture articolari e iuxta-articolari evidenziando tutte le novità di trattamento”.

In due giornate si è parlato di spalla, gomito, femore, tibia. L’iniziativa rientra nei percorsi formativi dell’Associazione OTC (Osteosynthesis & Trauma Care Association Italy), di cui è presidente il dott. Guido Rocca, per medici chirurghi specializzati e specializzandi in ortopedia e traumatologia e giovani medici che intendano aggiornarsi sulle metodiche più adeguate di intervento chirurgico a seconda dei diversi casi clinici.

L’Associazione punta alla promozione ed allo sviluppo in Italia dello studio delle scienze ortopediche e traumatologiche e di tutte quelle attività che possano contribuire al miglioramento del trattamento delle fratture e delle altre lesioni traumatiche dell’apparato locomotore umano, anche attraverso l’utilizzo di strumentazioni d’intervento innovative e non invasive.

Erano presenti anche il Direttore Generale dott. Francesco Laurelli e il Direttore Sanitario, dott.ssa Paola Navone, della ASST G. Pini-CTO, ed è stato presentato tutto il percorso formativo ed il programma didattico OTC (Osteosynthesis & Trauma Care Association Italy), che viene realizzato con l’Università di Milano. Diversi anche gli esperti esteri quali il prof. Gilbert Taglang del CHRU di Strasburgo e il prof. G. M. Feron di Parigi.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>