Trattamento dei tumori e delle malformazioni vascolari. Congresso al Gaslini

logo-gaslini

laserterapia-emangiomi-gaslini

Genova, 8 novembre 2017 – Si terrà nei giorni 9-11 novembre 2017 il V congresso della Società Italiana per lo studio delle anomalie vascolari (SISAV), organizzato a Genova dal CISEF GASLINI presso la sua sede di Villa Quartara. Un appuntamento scientifico e d’incontro tra discipline e figure professionali diverse, dedite al trattamento dei tumori e delle malformazioni vascolari.

Il congresso focalizza l’attenzione sull’importanza di un approccio multidisciplinare alle anomalie vascolari e la necessità di utilizzare protocolli operativi condivisi, soprattutto per affrontare le problematiche emergenti nel campo delle anomalie vascolari rare o complesse, sottolineando la crescente importanza delle indagini genetiche e istochimiche per una sempre più precisa definizione diagnostica.

Direttori scientifici del congresso il chirurgo vascolare Pietro Dalmonte, il dottor Corrado Occella direttore della UOC Dermatologia del Gaslini e il neuroradiologo Carlo Gandolfo responsabile della Unità Operativa Dipartimentale di Interventistica Endovascolare del Gaslini.

Molto attese le letture magistrali della professoressa Maria Rosa Cordisco dell’Università di Rochester (NY), che giovedì 9.00 alle ore 17.50 terrà parlerà di emangiomi congeniti, e del professor Patrick Diner dall’Hopital Necker Enfants Malades di Parigi che, venerdì 10.00 alle 15.10, proporrà una riflessione sul ruolo futuro del chirurgo nelle malformazioni e nei tumori vascolari.

Le sessioni scientifiche congressuali si svolgeranno in modo da garantire ampio spazio alla discussione dei casi complessi; sono previste sessioni congiunte con altre Società Scientifiche, “poster” e discussioni interattive. Un’adeguata considerazione verrà data anche agli aspetti epidemiologici, preventivi e di farmaco economia che non possono essere trascurati in tempi di “spending review sanitaria”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *