Si apre la Giornata Mondiale della Fisioterapia all’insegna della solidarietà

logo-aifi-associazione-italiana-fisioterapisti

L’Associazione Nazionale Fisioterapisti (AIFI) si mobilita per sensibilizzare il cittadino, iniziative in tutta Italia. AIFI consegna la prima tranche delle donazioni raccolte per i terremotati al Comune di Amatrice

cartolina-aifi-1Roma, 7 settembre 2016 – Domani 8 settembre si festeggia in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Fisioterapia, per informare il cittadino sul ruolo che il fisioterapista può avere nella promozione mantenimento e recupero della sua salute.

In ogni regione AIFI farà delle iniziative promozionali che vanno dagli open day delle segreterie regionali AIFI, ove previsto, dove chi vorrà potrà avere informazioni specifiche, alle valutazioni posturali gratuite presso gli studi professionali di alcuni fisioterapisti oppure alle campagne mediatiche sulle testate locali. C’è chi, come la Puglia, pianterà un ulivo come simbolo nei centri di riabilitazione. Il Lazio, invece, farà pubblicare il poster realizzato proprio per la Giornata Mondiale della Fisioterapia su varie testate regionali. Inoltre, come già annunciato, la giornata sarà l’occasione per donare la prima tranche della cifra raccolta in favore dei terremotati al Comune di Amatrice.

cartolina-aifi-2Portavoce della campagna 2016 è Bebe Vio, impegnata nelle Paralimpiadi di Rio. Bebe è vicina ai fisioterapisti perché fanno parte della sua quotidianità, a causa della sua condizione che l’ha resa testimone diretta dell’importanza della fisioterapia. Bebe giustamente è voluta andare oltre la una “vita normale” diventando anche campionessa mondiale di fioretto individuale paralimpico.

La determinazione di Bebe è in linea con AIFI, che da sempre con fermezza si adopera per sensibilizzare il cittadino sulla scelta del giusto fisioterapista. Saranno i #FisioTipTop (consigli dati dall’unica Associazione di categoria rappresentativa in Italia) i protagonisti della campagna di AIFI 2016, sono 57 cartoline distribuite in tutta Italia nei centri e ambulatori di fisioterapisti soci AIFI. Perché 57 cartoline? Sono gli anni che compie AIFI quest’anno.

“Trasparenza e informazione – ha dichiarato Mauro Tavarnelli, il presidente AIFI – sono le parole d’ordine di questa campagna che trova negli hashtag utilizzati una sintesi: “LeManiGiuste” e “FisioTipTop”. Il primo per guidare il cittadino ad affidarsi alle mani giuste, quelle del fisioterapista legalmente riconosciuto, competente e sempre aggiornato, il secondo per orientare le persone nelle diverse situazioni in cui possono avvalersi della che la fisioterapia, che può essere utile anche a scopo preventivo”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *