Sesso e caldo, cala il desiderio maschile?

Il caldo è rispettoso della parità sessuale e il calo del desiderio colpisce sia gli uomini che le donne. Le alte temperature possono essere un deterrente per l’attività sessuale, ma non si tratta di verità assolute.

uomini-in-spogliatoioQuando i gradi si alzano si fa più fatica a fare tutto, e il sesso è come una qualsiasi altra attività, anche se nella sfera intima domina di solito la “voglia di fare”. La spiegazione è chimica, perché la maggiore esposizione alla luce solare, con le giornate più lunghe, limita la produzione di melatonina, che favorisce il sonno e inibisce il desiderio sessuale. Ma c’è anche una forte motivazione psicologica. D’estate si è più rilassati, e anche chi resta a lavorare non è immune da una certa “atmosfera da vacanza”.

Si tende ad uscire di più, approfittando dell’assenza di freddo e pioggia, e aumentano le occasioni d’incontro. Gli aperitivi di luglio e agosto sono più frequenti rispetto all’inverno, e non è un caso se nei mesi estivi aumenta il numero dei tradimenti, con la mamma e il bambino in vacanza e il papà in città da solo.

Con la calura estiva vi sono dei rimedi da adottare per spegnere i bollori esterni e mantenere accesi quelli interni: un fresco bicchiere di thè può darci una mano, inoltre questa bevanda oltre che a dare nell’immediato una sensazione rigenerante, grazie alla teina e gli zuccheri, ha anche dei benefici sul desiderio sessuale.

Per aiutare a rinfrescarsi è consigliabile farsi un bel bagno tiepido, ed evitare le temperature fredde, che abbasserebbero la temperatura corporea, aumentando la percezione del caldo. Inoltre, un getto di acqua calda sul corpo rilassa i muscoli e svolge un’azione vaso-dilatatoria, presupposto fondamentale nei rapporti sessuali.

Un ultimo consiglio è poi praticare lo “slow sex”, il sesso lento, prendersi tempo e calma, senza quindi un eccessivo “scatto” di energia, e magari abbinare ai giochi erotici qualche cubetto di ghiaccio che, a livello psicologico, stimolano fantasie più “fresche”…

Marco Rossi

Marco Rossi

Specialista in Psichiatria. Psicoterapeuta, Sessuologo Clinico. Presidente Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *