Servizio civile alla Asl, ultimi posti disponibili in Toscana

logo-azienda-usl-toscana-sud-est-arezzo

coppia-ragazzi-scale

Arezzo, 18 settembre 2018 – Ultimi posti liberi per i progetti di Servizio Civile alla Asl Toscana sud est. In provincia di Arezzo sono a disposizione 55 posti per 8 progetti, destinati ai giovani tra i 18 e i 28 anni (si può scegliere un solo progetto). Ecco i progetti:

  • “Spazio ai giovani!”, presso i consultori familiari di Arezzo, Valdarno, Casentino e Valtiberina, 8 volontari;
  • “Paura… non mi fai paura!”, il servizio civile nella UO di Pediatria dell’ospedale di Arezzo), 4 volontari;
  • “Accogliere sempre”, l’accoglienza nell’ospedale di Arezzo, 6 volontari;
  • “Parole & sorrisi oltre il bisturi”, Chirurgia generale e d’urgenza, ospedale di Arezzo, 4 volontari;
  • “Geriatria Arezzo”: il servizio civile … Risorsa terapeutica negli stati confusionali acuti dell’anziano, 4 volontari;
  • “Il servizio civile”, un sostegno per pazienti e familiari nella UO Neurologia, ospedale di Arezzo, 4 volontari;
  • “La sicurezza per tutti”, Dipartimento Prevenzione Area Aretina, 12 volontari;
  • “Pronti per voi”, accoglienza, informazione e orientamento al cittadino e al paziente al Pronto Soccorso, 13 volontari.

Le domande devono essere presentate entro il 28 settembre 2018 in una delle seguenti modalità: invio PEC all’indirizzo ausltoscanasudest@postacert.toscana.it (il candidato deve essere titolare di PEC); raccomandata A/R indirizzata a Ufficio Protocollo Azienda USL Toscana sud est, via Curtatone 54, 52100 Arezzo (non fa fede il timbro postale); a mano presso Ufficio Protocollo della Asl, via Curtatone 54, 52100 Arezzo (orario lun-ven 8,30-12,30).

Per il bando e tutte le informazioni, è possibile visitare il sito www.uslsudest.toscana.it oppure contattare l’Ufficio Servizio Civile, che si trova all’ospedale San Donato di Arezzo (telefono 0575 251434 o carla.deantoniis@uslsudest.toscana.it).

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>