Scuola Speciale ACOI di Chirurgia epatica e laparoscopia, presso l’ospedale Mauriziano di Torino

loghi-mauriziano-torino

chirurghi-medici-ospedaleTorino, 4 marzo 2016 – Dal 7 all’11 marzo 2016 avrà luogo presso l’ospedale Mauriziano di Torino l’edizione annuale della Scuola Speciale ACOI di Chirurgia Epatica “Lorenzo Capussotti”, diretta dal dott. Alessandro Ferrero. In tale occasione sarà ospite il prof. Bjørn Edwin, Direttore della Chirurgia dell’Università di Oslo, chirurgo che ad oggi ha consolidato la maggiore esperienza in tema di resezioni epatiche laparoscopiche, a livello mondiale. Durante le giornate del corso, chirurghi provenienti da tutta Italia avranno la possibilità di partecipare attivamente alle lezioni e di assistere in diretta agli interventi chirurgici.

La chirurgia epatica è stata recentemente rivoluzionata dall’introduzione delle tecniche mininvasive. Attualmente è possibile asportare tumori sia primitivi che metastatici del fegato per via laparoscopica senza necessità di eseguire grosse incisioni sulla parete addominale. Questo è possibile grazie all’utilizzo di particolari strumenti, risultato dell’innovazione tecnologica e in particolare dell’evoluzione delle telecamere e dei materiali adoperati.

L’approccio laparoscopico non è, però, solo utilizzato per ottenere un miglior risultato estetico, ma offre numerosi vantaggi nel decorso postoperatorio che contribuiscono a ridurre le complicazioni ed il dolore. I vantaggi principali della laparoscopia sono legati proprio alla possibilità di operare ad addome “chiuso”, condizione che permette un precoce recupero post-chirurgico con una conseguente riduzione dei tempi di ospedalizzazione e del discomfort dei pazienti.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>