Sciopero generale 4 novembre, possibili disagi all’AUSL Toscana sud est. Garantiti i servizi essenziali

logo-azienda-usl-toscana-sud-est-arezzo

Arezzo, 3 novembre 2016 – Possibili disagi nelle strutture dell’Azienda USL Toscana sud est, venerdì 4 novembre 2016, a causa dello sciopero generale delle categorie pubbliche e private, proclamato da CUB, Unione Sindacale Italiana AIT, USI-AIT e Sindacato Generale di Base per l’intera giornata. È probabile, pertanto, che possano verificarsi alcune variazioni nel normale svolgimento delle attività, in relazione all’adesione dei dipendenti allo sciopero.

Non essendo possibile quantificare preventivamente l’adesione allo sciopero da parte del personale dei servizi sanitari aretini, l’azienda sanitaria si scusa anticipatamente per gli eventuali disservizi che si dovessero verificare e comunica che è sono state date disposizioni affinché vengano comunque assicurate tutte le attività essenziali e le emergenze.

L’attività ambulatoriale programmata, ivi compresa quella di laboratorio, essendo legata alla scelta di aderire allo sciopero da parte di ogni singolo dipendente, resta una incognita. Pertanto, coloro ai quali è stata prenotata una prestazione nel giorno indicato, dovranno comunque recarsi agli ambulatori agli orari stabiliti. Qualora non possano usufruire della prestazione per l’astensione dal lavoro del personale, dovranno necessariamente ripresentarsi al Cup per chiedere un nuovo appuntamento.

Per quanto riguarda l’attività libero professionale potrebbe non essere garantito il servizio di prenotazione, riscossione e fatturazione. L’utente che avrà ricevuto la prestazione medica, dovrà recarsi nella prima data utile presso gli uffici per regolarizzare il pagamento. Qualora la prestazione non dovesse essere erogata per l’adesione dei professionisti allo sciopero, l’utente dovrà nuovamente prenotare una nuova visita.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *