Ricerca scientifica, premiati nove progetti dell’Università Vita-Salute San Raffaele

logo-universita-vita-salute-san-raffaele

laboratorio-analisi-ricerca

Milano, 10 gennaio 2019 – Sono nove i progetti dell’Università Vita-Salute San Raffaele premiati tra i vincitori dei Bandi 2018 di Fondazione Cariplo nell’ambito dell’area Ricerca Scientifica, e in particolare per le seguenti categorie: Ricerca Biomedica condotta da giovani ricercatori, Ricerca Biomedica sulle malattie legate all’invecchiamento, Ricerca Sociale sull’invecchiamento: persone, luoghi e relazioni, Avviso congiunto per la concessione di contributi a sostegno del trasferimento della conoscenza nel settore dei Materiali avanzati.

Ricerca Biomedica condotta da giovani ricercatori
Il riconoscimento è destinato ai progetti di ricerca volti a identificare e comprendere le basi molecolari di una patologia identificata a priori, con particolare attenzione agli aspetti innovativi, agli approcci metodologici e alle eventuali ricadute applicative delle conoscenze prodotte.

Su 17 vincitori, di età inferiore a 40 anni, ben 4 afferiscono all’Università Vita-Salute San Raffaele e rappresentano, in questa classifica, il più alto numero di giovani ricercatori provenienti da un medesimo istituto. A ricevere un finanziamento di circa 250mila € Antonella Antonelli, Postdoc nell’Unità di Immunogenetica, Genomica della Leucemia e Immunobiologia; Emanuel Della Torre, immunologo e ricercatore nell’Unità di Immunologia, Reumatologia, Allergologia e Malattie rare; Maya Fedeli, Postdoc nell’Unità di Immunologia sperimentale; Enrico Milan, Postdoc nell’Unità Malattie legate all’invecchiamento.

Titoli dei progetti
Antonella Antonelli: “Identification of new molecular determinants of Leukemia post-transplantation relapse by means of Next Generation Patient-Derived Xenograft models”.

Maya Fedeli: “Cancer-induced invariant Natural Killer T cell dysfunction: molecular definition of a novel tumor escape mechanism”.

Emanuel Della Torre: “Identification of B-cell mediated pro-fibrotic molecular mechanisms in the pathogenesis of IgG4-related disease”.

Enrico Milan: “Harnessing the plasma cell secretory capacity against systemic light chain amyloidosis”.

Ricerca Biomedica sulle malattie legate all’invecchiamento
Il bando sostiene progetti di ricerca volti alla comprensione dei meccanismi biologici e pato-fisiologici alla base della fragilità nell’anziano e alla validazione di nuovi studi che consentano di prevenire o limitare gli effetti deleteri di questa condizione.

Vincitore UniSR: Simone Cenci, responsabile dell’Unità Malattie legate all’invecchiamento, con un finanziamento di 400mila € per il progetto “An unprecedented control of mitochondrial function by the pro‐longevity adapter p62: mechanisms and role in aging and frailty”.

Ricerca Sociale sull’invecchiamento: persone, luoghi e relazioni
In linea con la strategia di intervento di Fondazione Cariplo finalizzata a perseguire il benessere della persona e la coesione sociale, il bando supporta progetti di ricerca sociale che analizzano la condizione anziana.

Vincitori UniSR: Anna Odone, professore associato di Igiene generale e applicata, con un finanziamento di circa 200mila € per il progetto “Pension reforms and spatial-temporal patterns in healthy ageing in Lombardy: quasi-natural experimental analysis of linked health and pension data in comparative Italian and European perspective”; Roberto Mordacci, professore ordinario di Filosofia morale e preside della Facoltà di Filosofia, con un finanziamento di più di 50mila € per il progetto “Home, hospitals and humans: the impact of space and time in long term care delivery and aging”; in qualità di partner, Claudio de’Sperati, professore associato di Psicologia sperimentale, Psicobiologia della coscienza, Metodi di psicofisiologia presso la Facoltà di Psicologia, con un finanziamento di 60mila € per il progetto “Stairway to elders: bridging space, time and emotions in their social environment for wellbeing”, di cui è capofila il Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Milano.

Avviso congiunto per la concessione di contributi a sostegno del trasferimento della conoscenza nel settore dei Materiali avanzati
L’Avviso supporta progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale con l’obiettivo di accelerare la nascita di soluzioni innovative, stimolare la collaborazione tra il mondo della ricerca e le imprese, formare figure professionali qualificate nella gestione dei processi di innovazione.

Vincitore è stato il progetto “HYDROGEX: A Peptide Hydrogel Platform for Extracellular Vesicles Isolation and Multimodal Analysis” a cui l’Università Vita-Salute San Raffaele, nelle persone di Riccardo Vago, professore a contratto, e di Francesco Montorsi, professore ordinario di Urologia, ha partecipato in qualità di partner. Finanziamento di circa 132mila €. Capofila del progetto è il CNR-Istituto di Chimica del Riconoscimento Molecolare.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>