Rete, server e cybersecurity. L’Istituto Rizzoli si rinnova

logo-servizio-sanitario-regionale-emilia-romagna-istituto-ortopedico-rizzoli

Bologna, 3 agosto 2017 – L’Istituto Ortopedico Rizzoli è stata la prima azienda sanitaria della Regione Emilia-Romagna a trasferire il proprio sistema informatico ospedaliero nel nuovo data center regionale di Ravenna, realizzato e gestito dalla società Lepida, completando così il rinnovo tecnologico dell’Istituto per server, rete e cybersecurity.

“L’iniziativa ha consentito di sostituire un parco macchine oramai divenuto obsoleto e di migliorare flessibilità, sicurezza e performance della rete dati: infrastruttura fondamentale per l’Istituto, per i pazienti, per i professionisti, per il Dipartimento Rizzoli-Sicilia di Bagheria e per le sempre più frequenti integrazioni realizzate tra i sistemi informativi dell’area metropolitana, di Area vasta, Regionale e Nazionale” sottolinea il direttore generale del Rizzoli Mario Cavalli.

Il Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione 2017-2019 dell’Agenzia per l’Italia Digitale impone alle Pubbliche Amministrazioni di razionalizzare e concentrare i loro data center, collocando i propri server in centri selezionati ed efficienti.

La Regione Emilia-Romagna, per dare piena attuazione a questa normativa volta alla modernizzazione e ad aumentare la cybersecurity, insieme a Lepida Spa, società inhouse della Regione Emilia-Romagna e di tutti gli Enti Locali, ha avviato un progressivo iter di centralizzazione dei dati e dei sistemi informatici delle Pubbliche Amministrazioni della Regione, realizzando un primo data center a Ravenna.

“Grazie al rilevante lavoro di squadra e all’attività svolta perlopiù nelle ore notturne, al fine di non ostacolare la normale attività dell’Istituto, dal personale IOR del servizio di Information Communication & Technology (ICT) diretto dalla dott.ssa Beatrice Cavallucci, il Rizzoli ha trasferito l’intero sistema informatico ospedaliero nel nuovo centro di Ravenna” conclude il direttore Cavalli.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>