Responsabilità professionale, AIPO non inclusa nell’elenco delle società scientifiche accreditate per le linee guida

logo-aipo-associazione-italiana-pneumologi-ospedalieri

dott-venerino-poletti-aipo

Dott. Venerino Poletti

Milano, 12 novembre 2018 – È stato pubblicato dal Ministero della Salute l’elenco delle società scientifiche e delle associazioni tecnico scientifiche delle professioni sanitarie, come previsto dall’articolo 5 della Legge 8 Marzo 2017, n.24 (Legge Gelli) e dal Decreto Ministeriale del 2 Agosto 2017, abilitate a produrre linee guida a cui i medici e operatori sanitari dovranno attenersi nello svolgimento della propria professione.

Dalle informazioni raccolte AIPO insieme ad altre SS è stata esclusa per “formalità amministrative” legate al suo Statuto.

Gli Organi Istituzionali AIPO si sono da subito attivati per comprendere e approfondire tutti gli aspetti della vicenda. In particolare la Società si sta muovendo al fine di verificare la validità dei presupposti che hanno portato alla suddetta decisione e si attiveranno per presentare, se necessario, istanza di revisione del provvedimento di non-inclusione.

Gli effetti dell’art. 5 della legge 8 Marzo 2017, n.24, diventano così prorompenti sulla scena della Sanità italiana, dove l’adeguamento “amministrativo” seppur legittimo, diviene prioritario e rilevante rispetto al valore scientifico di una Società storica come AIPO, nata nel dopoguerra e che rappresenta oltre 1.600 Pneumologi Ospedalieri e Territoriali.

Ci auguriamo che questa vicenda si concluda al più presto e senza traumi nell’interesse della Sanità Italiana.

Dott. Venerino Poletti
Presidente AIPO

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>