Patto per la salute, FISMU: “Ecco il gioco delle parti tra Ministro Grillo e MEF. È un copione già visto”

stetoscopio-prescrizione-medica

Roma, 7 giugno 2019 – Dura protesta della Federazione Italiana Sindacale Medici Uniti-Fismu contro la bozza del nuovo Patto per la salute che sta circolando sui media in questi giorni.

Per Francesco Esposito, segretario nazionale Fismu: “Stavolta le regioni hanno ragione. Il Governo come tutti i precedenti governi, continua a tagliare sulla sanità pubblica con l’inserimento di una clausola nel Patto della salute che, di fatto, vanificherà i programmati investimenti nei prossimi tre anni. Tutto ciò con un’aggravante: che la crisi che ha condizionato l’Europa è alle nostre spalle, meno che in Italia, evidentemente. Cresciamo poco e omettiamo la gravità del problema. Il risultato è scaricare sulle Regioni in un settore strategico per la qualità della vita dei cittadini, come l’offerta dei servizi sanitari”.

“Copione già visto anche il rimbalzo di responsabilità tra ministro Grillo e il MEF. L’esecutivo è espressione di una maggioranza, se la scelta del dicastero dell’economia è sbagliata, il ministro della salute sia conseguente. Non permetta che persista nel Patto nessun capestro a orologeria, altrimenti chieda un serio chiarimento ai soci di governo, al premier, ai due vice presidenti, Di Maio e Salvini. Siamo a fianco delle Regioni, in questo caso: basta sacrifici nella sanità pubblica, basta ghigliottina contro i diritti di cittadini e dei medici”, conclude Esposito.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *