Ospedale Aperto. Al Cannizzaro week-end di prevenzione e promozione della salute

logo-ospedale-cannizzaroTre giornate per la salute: screening gratuiti, incontri e mercato bio

Catania, 7 novembre 2015 – Il Cannizzaro diventa “Ospedale Aperto” il 13, 14 e 15 novembre, tre giornate fra esami gratuiti, educazione sanitaria, proiezione di film, dimostrazioni di fitness, prodotti e cucina bio. In concomitanza con la Giornata internazionale del Diabete, l’Azienda ha infatti organizzato una serie di iniziative finalizzata a promuovere la salute, prevenire il rischio cardiovascolare-metabolico e proporre l’ospedale come luogo in cui la cura passa anche attraverso l’attenzione alla persona nel suo complesso.

È questo il filo conduttore degli svariati momenti del programma messo a punto dall’organizzazione, che comprende aspetti scientifici, corsi formativi, eventi di solidarietà, proposte sportive, con stand e spazi espositivi distribuiti nell’area ospedaliera. La manifestazione, a ingresso libero, aperta alle famiglie, conta sulla partecipazione di svariate realtà associative e sportive e sulla collaborazione delle Aziende ospedaliere e dell’Azienda sanitaria della provincia.

L’evento “Ospedale Aperto” sarà presentato in conferenza stampa martedì 10 novembre, alle ore 10.00, nella sala riunioni della Direzione Generale (edificio D, secondo piano). All’incontro con i giornalisti interverranno, tra gli altri, il dott. Angelo Pellicanò, direttore generale dell’Azienda Cannizzaro, il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Catania Massimo Buscema, gli organizzatori della manifestazione.

ospedaleapertorizz

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *