Ortopedia personalizzata. Il Rizzoli al Festival della Scienza Medica

logo-servizio-sanitario-regionale-emilia-romagna-istituto-ortopedico-rizzoli

Grazie ai grandi sviluppi tecnologici registrati negli ultimi decenni, la medicina personalizzata pone il paziente, e non la malattia, al centro dell’indagine. Lo scopo è trovare il trattamento giusto per ogni singola persona nella specifica circostanza

ior-tac-dual-energy-1

Bologna, 20 aprile 2017 – “Ricostruendo lo scheletro: nuove tecniche per l’ortopedia personalizzata” è uno spazio espositivo multimediale in cui l’Istituto Ortopedico Rizzoli racconta come si progetta e si ripara l’apparato muscoloscheletrico attraverso la più avanzata ricerca scientifica.

Vengono presentati diversi approcci diagnostico-terapeutici personalizzati, già in uso presso la clinica o in fase di studio per il prossimo futuro: la “medicina personalizzata”, che pone il paziente, e non la malattia, al centro dell’indagine. Lo scopo è trovare il trattamento giusto per ogni singola persona nella specifica circostanza, grazie anche ai grandi sviluppi tecnologici registrati negli ultimi decenni.

I visitatori potranno capire, attraverso un percorso tra le diverse articolazioni del corpo (piede, ginocchio, anca, colonna vertebrale, spalla…), come avviene la personalizzazione delle fasi di diagnosi, trattamento, in particolare chirurgico, e riabilitazione nelle malattie del sistema muscoloscheletrico.

Tra i casi della pratica clinica già in uso al Rizzoli, gli strumenti di pianificazione pre-operatoria assistita al computer basati su immagini diagnostiche e modelli virtuali 3D delle diverse strutture dell’apparato muscoloscheletrico, la realizzazione di protesi biomimetiche realizzate in titanio ultraporoso con stampante 3D per la sostituzione di interi corpi vertebrali o di grandi porzioni di bacino in oncologia, i trattamenti personalizzati di medicina rigenerativa e l’utilizzo di innesti biologici nella chirurgia ricostruttiva.

E inoltre, una finestra su alcune delle più avanzate applicazioni di ricerca che stanno per completare il percorso clinico, ad esempio la protesi di caviglia “su misura” attraverso progettazione anatomico-funzionale e la fabbricazione 3D tramite sinterizzazione laser di strutture metalliche porose.

“Ricostruendo lo scheletro: nuove tecniche per l’ortopedia personalizzata”
Archiginnasio, Piazza Galvani 1
Aula delle Conferenze della Società Medica Chirurgica
venerdì 21 aprile ore 15-16
sabato 22 aprile ore 17.30-19
domenica 23 aprile ore 11-12

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>