Nutrizione e salute, Agronomi e Forestali realizzano un poster patrocinato da OMCeO Roma

Roma, 9 settembre 2020 – Per mangiare bene occorre, innanzitutto, cibo sano, prodotto con competenza e attenzione. Sappiamo però che non è sufficiente produrre cibo per tutta la popolazione mondiale, in crescita. Bisogna farlo ponendo attenzione all’ambiente, senza compromettere le fonti di sostentamento delle generazioni future.

Su queste basi continua la collaborazione dei dottori agronomi e dottori forestali, sia nella veste ordinistica del CONAF che in quella associativa della FIDAF, che ha portato alla realizzazione del poster “Alimentazione Multidisciplinare” patrocinato dall’OMCeO Roma (Ordine dei Medici, Chirurghi e Odontoiatri).

Da questa collaborazione è nato dapprima un poster informativo dedicato alle donne in gravidanza, e ora questo, che integra diversi consigli e suggerimenti per migliorare l’alimentazione e la nostra capacità di nutrirci.

“Le professionalità rappresentate da dottori agronomi e dottori forestali e quelle di medici e specialisti della cura e della prevenzione si intersecano nell’obiettivo comune di dare strumenti per una vita sana – dichiara Sabrina Diamanti, Presidente Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Forestali (CONAF) – Nutrire la crescente popolazione mondiale nel contesto della erosione delle risorse naturali del cambiamento climatico, senza compromettere le fonti di sostentamento delle generazioni future, rappresenta una sfida di dimensioni senza precedenti per il genere umano e per la nostra categoria”.

“I laureati in Scienze Agrarie e Forestali e i Dottori Agronomi e Forestali sono impegnati nella transizione verso la sostenibilità, mediante la generazione di cospicua nuova conoscenza e della sua efficiente traduzione in innovazione – dichiara Andrea Sonnino, Presidente Federazione Italiana Dottori in Agraria e Forestali (FIDAF) – La salute delle persone passa anche attraverso il cibo che mangiamo, quindi abbiamo una grossa responsabilità: dobbiamo utilizzare le competenze scientifiche nella ricerca agricola, nell’innovazione, nell’assistenza tecnica agli agricoltori, nel controllo di qualità delle produzioni alimentari per essere protagonisti dello sviluppo di sistemi agroalimentari sostenibili”.

“Da tempo, oramai, il mondo universitario e della ricerca ha capito che, parlando di alimentazione, le diverse competenze si intersecano ed è necessario avere un approccio integrato tra le specializzazioni – Emanuele Marconi, Professore Ordinario di Scienze e Tecnologia Alimentari, Università del Molise e Campus Bio-Medico di Roma – Questo poster, che contiene tante voci e molti punti di vista, è la rappresentazione grafica di ciò che accade e di ciò che dovremmo fare con sempre maggiore impegno: unire le competenze scientifiche dei diversi attori della filiera: produzione primaria, trasformazione, nutrizione e salute”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *