Neuroriabilitazione e robotica indossabile, due conferenze internazionali a Pisa

logo-scuola-sant-anna-pisa

Per la prima volta in Italia “International Conference on Neurorehabilitation” (ICNR2018) e “International Symposium on Wearable Robotics” (WeRob)

robotica-pisa-1

Pisa, 3 luglio 2018 – L’autunno si conferma la stagione della ricerca a Pisa. Dal 16 al 20 ottobre 2018 la città toscana ospita due conferenze congiunte di rilevanza internazionale sulla neuroriabilitazione e sulla robotica indossabile. Questi eventi scientifici approdano per la prima volta in Italia: si tratta di “International Conference on Neurorehabilitation” (ICNR 2018) giunta alla quinta edizione e di “International Symposium on Wearable Robotics” (WeRob), alla terza edizione, in programma al Palazzo dei Congressi.

Dopo eventi come Bright-La notte dei ricercatori, il Festival della Robotica e Internet Festival, toccherà alla neuroriabilitazione e alla robotica indossabile guadagnarsi la scena per un appuntamento di cinque giorni organizzato e gestito dall’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna.

Le due conferenze internazionali vedranno la partecipazione di oltre 500 esperti tra scienziati, accademici e rappresentanti del mondo industriale. 380 sono gli abstract presentati, il 20 per cento in più rispetto alle edizioni precedenti, per un evento che si annuncia come un’occasione importante per conoscere i recenti sviluppi di due frontiere di ricerca destinate a cambiare la società dei prossimi anni.

Neuroriabilitazione e robotica indossabile offrono infatti soluzioni innovative alle tecnologie del futuro: dall’applicazione pediatrica dei robot alla robotica indossabile, dalla neuroriabilitazione computazionale alle interfacce uomo-macchina per l’ausilio di persone con disabilità motoria. La ricerca si pone al servizio del bene comune in un contesto che mira a promuovere e valorizzare le possibili sinergie con realtà mediche e industriali.

Il programma di “International Conference on Neurorehabilitation” e di “International Symposium on Wearable Robotics”, in fase di definizione, prevede numerosi laboratori, la presentazione degli abstract presentati e l’intervento di alcuni tra i docenti e i ricercatori più autorevoli dei due settori di ricerca, come Maria Chiara Carrozza, professoressa dell’Istituto di BioRobotica e direttore scientifico della Fondazione Don Gnocchi; Michael Goldfarb, professore della Vanderbilt University; Katja Mombaur, professoressa della Heidelberg University; Marcia K. O’Malley, Dept. of Mechanical Engineering della Rice University; Marco Santello, professore dell’Arizona State University; Stephen Scott, professore del Queen’s University; Herman van der Kooij, professore dell’Università di Twente.

Sarà presente anche un’area espositiva dove università, aziende e centri di ricerca potranno mostrare le loro ultime novità nel campo della robotica indossabile e della neuro riabilitazione, stabilendo un contatto diretto con il pubblico e con gli esperti.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>