Modelli progettuali di integrazione tra Ospedale e Territorio. Giornata di studio a Orbassano

logo-aou-san-luigi-gonzaga

16-marzo-2017-continuita-assistenziale-orbassano

Orbassano, 17 marzo 2017 – L’integrazione tra Ospedale e Territorio è oggi uno dei temi più complessi e dibattuti nel sistema sanitario. In una Sala Convegni dell’AOU San Luigi di Orbassano gremita, il 16 di marzo scorso si è svolto un evento di studio incentrato sul tema “La continuità assistenziale tra ASL TO 3 e AOU San Luigi: modelli operativi e processi”.

Con la moderazione di Michele Presutti, durante l’evento sono state presentate le attività del Dipartimento di Continuità Assistenziale – Federica Gamna e Silvio Venuti – e del Dipartimento di Salute Mentale – Enrico Zanalda e Giuseppe Maina. Giorgio Olivero, Mara Maniero e Ginetto Menarello hanno affrontato quindi il tema dal punto di vista assistenziale.

Commenta il Direttore Generale dell’ASL TO 3 Flavio Boraso: “Abbiamo avviato tra le due Aziende un lavoro su aree comuni che ha previsto lo sviluppo di due Dipartimenti interaziendali, ma anche soluzioni di collaborazione innovative su specifiche funzioni come la Emodinamica e la Oncologia per creare valore aggiunto al sistema nel suo complesso”.

Aggiunge il Commissario dell’AOU San Luigi Gonzaga di Orbassano Franco Ripa: “La letteratura manageriale concorda sulla necessità di ricercare modelli di organizzazione delle Aziende Sanitarie molto flessibili, che prevedono la ricerca continua di sinergie gestionali interaziendali e che trovano nei professionisti il punto di incontro e di sviluppo”.

Si è trattato, in definitiva, di un momento di verifica delle azioni in fase di attuazione, ma anche di presentazione di modelli progettuali di integrazione tra Ospedale e Territorio in grado di impattare positivamente sui processi di riferimento.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>