Migranti, centinaia di volontari Croce Rossa sui moli

logo-croce-rossa-italiana-cri

Operatori impegnati nei ricongiungimenti dei nuclei familiari dopo separazione durante i soccorsi in mare

migranti-croce-rossa-1

Roma, 26 maggio 2017 – Oltre 250 volontari e operatori della Croce Rossa Italiana sono impegnati, sin dalle prime luci dell’alba, in sei porti della Puglia, Calabria e Campania, nelle attività di accoglienza e assistenza delle circa 4 mila persone migranti che in queste ore stanno raggiungendo le coste italiane a bordo delle navi che li hanno tratti in salvo al largo del Mediterraneo.

A Salerno, al momento dell’attracco della nave Aquarius, le 1.004 persone a bordo hanno applaudito con gioia e commozione chi li stava attendendo sul molo. Qui Croce Rossa Italiana ha predisposto due Posti Medici Avanzati, per consentire a medici e infermieri di effettuare i primi screening sanitari.

migranti-croce-rossa-2

Terminata questa prima fase dell’accoglienza, le persone appena sbarcate sono state indirizzate nel Centro di emergenza CRI di Salerno dove, oltre ad eseguire visite mediche approfondite per i casi più delicati, i volontari stanno garantendo a tutti acqua, cibo e vestiti. Sono in fase di allestimento, inoltre, alcune tende con posti letto per eventuali necessità.

In piena operatività anche il servizio di Restoring Family Links della Croce Rossa per favorire il ricongiungimento delle famiglie. Sono numerosi, infatti, i nuclei familiari che, al momento della partenza dalla Libia o durante il salvataggio in mare, sono stati costretti a dividersi. Una volta giunti separati nei porti del Sud Italia, per loro il servizio RFL è scattato immediatamente e si sta già lavorando per riallacciare i contatti perduti.

Il primo sbarco dell’intensa giornata, con 466 nuovi arrivi, tra cui dieci donne incinte e cinque neonati immediatamente assistiti, si è avuto a Taranto, mentre In Calabria i volontari CRI stanno prestando la loro opera nei porti di Vibo Valentia, Crotone, Corigliano Calabro e Reggio. Proprio nel capoluogo di regione, tra i 472 arrivi previsti ci sarà anche la piccola Maria Luisa, nata a bordo della nave militare Libra durante il tragitto verso il porto.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>