Mattarella e Zingaretti visitano il Cyberknife degli IFO

logo-ire-isg-ifo

Recente acquisizione di radiochirurgia robotica per colpire in maniera sempre più precisa il tumore

mattarella-e-zingaretti-cyberknife-ifo

Roma, 28 luglio 2017 – Minore invasività, maggiore precisione e salvaguardia dei tessuti sani, riduzione degli effetti collaterali, aumento del controllo del tumore a lungo termine, questi sono solo alcuni dei benefici della radiochirurgia robotica Cyberknife di recente installato presso il reparto di Radioterapia dell’Istituto Regina Elena. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha visitato insieme al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti l’innovativa macchina, unica per potenzialità e precisione del trattamento dei tumori.

Il sistema Cyberknife si compone di un braccio robotico che muove un acceleratore lineare che produce fasci di radiazioni ionizzanti ad alta carica energetica. Una delle peculiarità è quella di muoversi con 6 gradi di libertà attorno al paziente, permettendo l’irradiazione da molteplici punti intorno al paziente stesso.

staff-cyberknife-ifo

“Fare innovazione in questi Istituti – ha spiegato Francesco Ripa di Meana, direttore generale degli IFO – vuol dire anche rinnovarsi e adattarsi ai nuovi profili dei pazienti non più oggetto di terapie a volte debilitanti, ma spesso cronici o sani portatori di malattia”.

“La vostra visita – ha dichiarato Ripa di Meana, rivolgendosi al Presidente Mattarella e al Presidente Zingaretti – ci riempie di gratitudine per il riconoscimento che porta al nostro lavoro, ci dà anche la speranza, anzi direi la sicurezza, che i nostri progetti per il futuro possano diventare parte importante dello sforzo comune per un Paese attento alla sostenibilità ma assolutamente deciso a non rinunciare all’innovazione alla qualità, alla sicurezza per far stare meglio i cittadini a partire dai pazienti oncologici e dermatologici”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>