L’ospedale Sant’Anna di Torino si conferma primo in Italia per numero di nascite nel 2015

logo-aou-citta-della-salute-e-della-scienza-di-torino

neonato-soloTorino, 1 gennaio 2016 – Si chiama Tommaso, è di una coppia italiana ed è il primo nato del 2016, venuto al mondo alle 00.06 all’ospedale Sant’Anna della Città della Salute di Torino. Il secondo nato del nuovo anno è di una coppia marocchina.

I neonati nel 2015 sono stati 7.291: con questo dato il S. Anna si conferma primo ospedale in Italia per numero di nascite nel 2015.
Di questi 7.291, più maschi (52,3%) che femmine; mediamente nascono 19 bambini al giorno e il picco delle nascite è stato il 24 febbraio 2015 con 31 nati. Al Sant’Anna si concentrano il 38% dei neonati di basso peso del Piemonte (< 2.500 grammi); nel 2015 sono stati 956 su 7.291 nati.

I nomi più frequenti attribuiti ai neonati: tra i bambini nati da genitori italiani resiste al 1° posto Alessandro, attribuito 140 volte, in crescita Leonardo (138), in calo il nome Francesco (120, nel 2014 erano stati 152). Il nome Mohamed rimane al 1° posto tra i bambini nati da coppie straniere (37 volte). Tra le femmine, Giulia, Sofia, Alice e Beatrice sono i nomi più frequenti; Sofia è anche il nome scelto più frequentemente per le bambine nate da coppie straniere.

I parti nelle donne straniere sono stati il 25,3%, in leggero calo rispetto al 2014 (26,6%); al 1° posto ci sono i bambini nati da coppie della Romania, seguiti da Marocco, Nigeria, Albania, Perù e Cina. Complessivamente le nazionalità che hanno partorito al Sant’Anna sono state 81, quasi la metà di tutti i Paesi del Mondo.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *