Le nuove sfide del sistema sanitario. Al via il XXIV Congresso nazionale FADOI

logo-fadoi-federazione-associazioni-dirigenti-ospedalieri-internisti

andrea-fontanella-fadoi

Dott. Andrea Fontanella

Firenze, 12 maggio 2019 – Grande affluenza di pubblico per il XXIV Congresso FADOI (Federazione Nazionale Dirigenti Ospedalieri Internisti) iniziato ieri a Firenze, presso la Fortezza da Basso, in programma fino a martedì 14 maggio.
Incontri, dibattiti, tavole rotonde nei quali verranno affrontati, con i massimi esperti nazionali, tanti argomenti scientifici di particolare interesse per la Medicina Interna.

Un lavoro, quello di FADOI, orientato alla Formazione e alla Ricerca nella definizione del ruolo del medico internista che abbia competenze trasversali di natura clinica, gestionale e relazionale. Tale figura professionale rappresenta un riferimento necessario per migliorare la qualità dell’assistenza nel nostro Paese. Miglioramento sempre più impegnativo se ci si rapporta alle categorie più fragili, come i cittadini anziani e i pazienti complessi, solitamente affetti da patologie multiple, proprio quelle che oggi rappresentano il maggior onere assistenziale per la sanità pubblica e le famiglie.

Per la Medicina Interna siamo di fronte a nuove sfide e nuove possibilità. Così il Presidente Nazionale FADOI Andrea Fontanella: “Il medico internista del nuovo millennio deve unire alla capacità di gestione della complessità quella di governare ciò che il futuro ci sta offrendo: il mondo della comunicazione elettronica, la telemedicina, le app. Lo sviluppo tecnico deve essere utilizzato per potenziare e affinare le capacità cliniche e di visione. FADOI porta avanti tanti progetti e segue costantemente la formazione del medico internista nella convinzione che l’evoluzione tecnologica non debba soppiantare la figura del medico, che è il solo ad avere il pieno controllo della globalità”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>