“La malattia renale nel bambino e nell’anziano”. Convegno all’ospedale Mauriziano di Torino

loghi-mauriziano-torino

coppia-di-anzianiTorino, 9 marzo 2016 – Domani, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, in occasione della Giornata Mondiale del Rene, presso l’Aula Carle dell’ospedale Mauriziano di Torino, si terrà il Convegno Interregionale “La malattia renale nel bambino e nell’anziano”, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e sotto l’egida della Società Italiana di Nefrologia, organizzato dal dott. Corrado Vitale (Direttore di Nefrologia e dialisi del Mauriziano).

Circa il 10% della popolazione è affetto da un danno renale e spesso non ne è consapevole. Le malattie renali colpiscono in modo silenzioso e spesso progressivo, sino a causare l’insufficienza renale cronica terminale, curabile soltanto con la dialisi o con il trapianto del rene. Il costo, umano ed economico, è elevatissimo (circa il 3% della spesa sanitaria italiana). Tuttavia molte malattie renali possono essere prevenute e, quando diagnosticate precocemente, curate in modo efficace.

Le malattie che colpiscono l’apparato cardiovascolare, come il diabete, l’ipertensione arteriosa e l’obesità, oggi molto diffuse, possono colpire anche i reni. In Italia vi sono 15 milioni di ipertesi, 5 milioni di diabetici e 10 milioni di obesi a rischio di sviluppare una malattia renale.

Oltre a questi, numerosi altri soggetti sono a rischio di malattia renale cronica: le persone con una familiarità per nefropatie, o con aterosclerosi mono o polidistrettuale, con malattie immunologiche (es.: lupus, artrite reumatoide), o coloro i quali assumono molti farmaci antinfiammatori (specialmente senza controllo medico), i fumatori e in genere i soggetti di età superiore a 65 anni. Per tutte queste persone, un intervento precoce può prevenire l’evoluzione di una malattia renale.

Questo incontro, nell’ambito della Giornata mondiale del rene, è dedicato alla diffusione di informazioni utili per la prevenzione e la diagnosi precoce delle malattie renali, con particolare attenzione ai bambini e ai pazienti anziani.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>