Infezioni multiresistenti: gestione, controllo e terapia. Esperti in un convegno all’Aou di Ferrara

logo-aou-ferrara

lavezzi-grotti-libanore

Da sin.: Lavezzi, Grotti, Libanore

Ferrara, 18 giugno 2019 – Questa mattina si è svolta presso il S. Anna una conferenza stampa per la presentazione del convegno nazionale sulle emergenti novità nella gestione diagnostico terapeutica della patologia infettiva correlata all’assistenza sanitaria, dal titolo “La gestione appropriata delle infezioni in riabilitazione: indicazioni strategiche” (in programma giovedì 20 giugno 2019 presso l’aula magna dell’ospedale di Cona dalle ore 8.30 alle 18.00). All’incontro erano presenti il Direttore della Direzione Medica del S. Anna, Antonella Grotti, il Direttore del Reparto di Malattie infettive, Marco Libanore (organizzatore dell’evento scientifico) e il Direttore del Reparto di Gravi Cerebrolesioni, Susanna Lavezzi.

Il tema delle infezioni e in particolare di quelle multifarmacoresistenti costituisce un problema emergente in sanità, come testimoniano i recenti e preoccupanti dati epidemiologici. I Reparti che ospitano pazienti critici, fragili e complessi sono quelli a maggior rischio di complicanze infettive severe da patogeni MDR e per questo richiedono un approccio organizzativo e gestionale appropriato ad affrontare le numerose questioni sul tappeto. Tra questi rientrano i Centri di Riabilitazione che per la loro particolare struttura ed organizzazione presentano peculiarità specifiche.

Essi si caratterizzano infatti per la complessità clinica dei pazienti accolti, con percorsi di cura particolarmente lunghi, per il coinvolgimento di molteplici figure professionali con modalità di lavoro in team interprofessionale, tra cui anche familiari e caregiver, per la condivisione di attrezzature e spazi comuni quali palestre, laboratori, aree di socializzazione.

In quest’ambito la presenza di un’infezione non solo rappresenta un rischio significativo per la vita del paziente, ma impedisce anche lo svolgimento pieno del progetto riabilitativo volto al recupero della persona accolta. I reparti di riabilitazione ospitano pazienti provenienti dalle Unità Operative per acuti dove spesso è già avvenuto il contagio da patogeni difficili, e presentano sovente soggetti colonizzati da batteri MDR, potenzialmente in grado di slatentizzarsi durante la degenza, dopo una storia clinica articolata e complessa caratterizzata da numerosi e prolungati ricoveri presso altre sedi a maggior rischio infettivo.

In tale contesto insistono alcune criticità: da una parte la necessità di gestione strutturata della terapia antibiotica secondo le più moderne indicazioni della Infettivologia d’avanguardia, finalizzata al miglior outcome clinico, per limitare le ripercussioni sull’ecosistema batterico e contenere lo sviluppo di nuove forme di resistenza; in secondo luogo l’applicazione sistematica di tutta la progettualità delle innovative procedure di sorveglianza e controllo delle infezioni che tenga conto della peculiarità del setting riabilitativo, con il minor impatto possibile sul percorso riabilitativo del paziente. Tutto questo esige particolari attenzioni e l’adozione di strategie specifiche per la limitazione delle infezioni correlate all’assistenza sanitaria.

Il convegno intende contribuire all’approfondimento e aggiornamento sulle più importanti novità nella gestione, controllo e terapia delle infezioni da patogeni multiresistenti in un setting particolarmente difficile e problematico come quello dei Centri di Riabilitazione. Per affrontare gli argomenti specifici sono stati chiamati alcuni professionisti, tra i più qualificati ed autorevoli esperti della materia, che con la loro competenza contribuiranno alla realizzazione di una proficua ed interessante giornata di aggiornamento sul management delle infezioni emergenti in questa disciplina, nella logica di un vero approccio multidisciplinare integrato.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>