Incontinenza urinaria, spesso taciuta e sottotrattata. Incontro con gli specialisti all’ospedale di Udine

logo-azienda-sanitaria-universitaria-integrata-udine

medico-cartellina-2

Udine, 26 giugno 2019 – In occasione della XIV Giornata Nazionale per la prevenzione e la cura dell’incontinenza urinaria, venerdì 28 giugno dalle ore 15.00 alle ore 17.00 si terrà – presso la Sala Polifunzionale sita sotto la chiesa dell’Ospedale di Udine – un incontro informativo a ingresso libero su questo tipo di invalidante patologia.

L’incontro dibattito, moderato dal dott. Stefano Floris e aperto a tutta la popolazione, è organizzato a cura della Clinica Ginecologica e Ostetrica dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine diretta dal prof. Angelo Cagnacci. Dopo l’introduzione del dott. Giovanni Barillari, Assessore alla Salute del Comune di Udine, seguiranno le relazioni del prof. Giovanni Terrosu colonproctologo della Clinica Chirurgica ASUIUD, del prof. Fabrizio Dal Moro Direttore della Clinica Urologica ASUIUD e della dott.ssa Cristina Delneri Responsabile del Servizio di Diagnosi e Riabilitazione Perineale del “Gervasutta” di Udine.

“L’incontinenza urinaria – spiega il prof. Angelo Cagnacci – è un disturbo spesso invalidante che può condizionare pesantemente il vissuto giornaliero, la vita sessuale e la qualità di vita, ma che è spesso taciuto e sottotrattato. Sulla cura di questo disturbo si sta impegnando la regione FVG che non solo ha fatto una ricognizione dei centri in grado di affrontare la problematica e di curare l’incontinenza urinaria, ma che ha anche stimolato interventi divulgativi per far conoscere la problematica e le possibili soluzioni. In ambito femminile l’incontinenza è molto frequente interessando dal 25 al 45% delle donne in postmenopausa, ma l’incontinenza è un fenomeno che interessa anche il sesso maschile”.

Esistono diversi tipi di incontinenza che hanno alla loro base delle cause diverse e necessitano di trattamenti diversi. Alcuni fattori di rischio non sono modificabili, ma altri possono essere corretti al fine di prevenire o ridurre il rischio di sviluppare il disturbo. Modificazioni dello stile di vita, dell’alimentazione ed esercizi fisici rieducativi possono portare enormi benefici nella prevenzione e nella cura del disturbo.

D’altra parte esistono poi oggi numerosi presidi medici che possono contribuire a ridurre o totalmente curare l’incontinenza urinaria. Anche la chirurgia, con piccoli interventi di tipo mininvasivo rappresenta spesso un rimedio definitivo per la cura del disturbo.
“Scopo dell’incontro con la popolazione – conclude il prof. Cagnacci – è chiarire cosa sia l’incontinenza urinaria, a quali disturbi si associ, cosa si possa fare per prevenirla o curarla sia dal punto di vista riabilitativo che dal punto di vista medico-chirurgico”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *