Inaugurato il nuovo Laboratorio di Nefrologia del Gaslini intitolato a Rosanna Gusmano

logo-Gaslini

inaugurazione Lab NefrologiaGenova, 15 settembre 2015 – È stato inaugurato questo pomeriggio il nuovo Laboratorio di Nefrologia del Gaslini ristrutturato e completamente rinnovato, alla presenza del Presidente Pietro Pongiglione, del Direttore Generale Paolo Petralia e dei rappresentanti del Fondo e della Fondazione Malattie Renali del Bambino Luisa Anselmi ed Enrico Verrina.

“L’obiettivo è quello di potenziare sempre di più il connubio tra ricerca e clinica, nella convinzione che qualità e innovazione siano scelte premianti per il futuro del Gaslini ma soprattutto necessarie per il presente dei nostri bambini”, ha detto il Presidente dell’Istituto Pietro Pongiglione in apertura della cerimonia di inaugurazione, ringraziando i presenti e in particolare il Fondo e la Fondazione Malattie Renali del Bambino, che hanno finanziato gran parte dei lavori di ristrutturazione.

“I frutti della scienza più avanzata al letto del paziente, grazie alla stretta collaborazione tra clinici e ricercatori: il nostro gruppo nefrologico è un ottimo esempio di come si possano fornire le cure più innovative ai bambini che giungono al Gaslini da tutta Italia. E questa autorevolezza è sempre più riconosciuta a livello internazionale: è in via di definizione tra l’UOC Nefrologia del Gaslini e la Columbia University di New York il progetto “Cure Glomerulonephritis” per continuare la comune attività di ricerca e rilanciare ulteriormente la collaborazione nella diagnosi e terapia dei pazienti con nefropatie. Un’iniziativa che ha già ricevuto il supporto economico del National Institute of Health statunitense”, ha annunciato il Direttore Generale del Gaslini Paolo Petralia.

“Il Laboratorio di Nefrologia del Gaslini, completamente rinnovato con attrezzature all’avanguardia, è stato intitolato alla Primario Emerito “Rosanna Gusmano”, vera e propria pioniera dalla Nefrologia a livello internazionale, che aveva voluto fortemente la sua istituzione già nel 1988. Da allora il Laboratorio ha notevolmente contribuito alla scienza nefrologica mondiale attraverso lo studio e la validazione di nuove terapie (in particolar modo contro la sindrome nefrosica); la realizzazione di studi sulla genetica delle malattie renali e con la caratterizzazione di nuovi anticorpi nell’ambito delle Nefropatie autoimmuni”, ha spiegato il prof. Gianmarco Ghiggeri Direttore dell’UOC Nefrologia.

Negli anni il gruppo di Ghiggeri ha pubblicato più di mille lavori scientifici su riviste internazionali di alto impact factor come Nature Genetics, New England Journal of Medicine, Journal American Society of Nephrology, con oltre dieci mila citazioni.

In conclusione dell’inaugurazione della nuova struttura sono state donate due opere d’arte dalla pittrice Mary Pola, che andranno ad adornare il reparto di Nefrologia.

fonte: ufficio stampa (Foto: Laboratorio Fotografico Gaslini)

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *