Il prof. Giancarlo Isaia nuovo Presidente dell’Accademia di Medicina di Torino

logo-aou-citta-della-salute-e-della-scienza-di-torino

prof-giancarlo-isaia

Prof. Giancarlo Isaia

Torino, 20 dicembre 2017 – I Soci Ordinari ed Emeriti dell’Accademia di Medicina di Torino, antica e prestigiosa istituzione culturale in campo medico, operante fin dal 1846 in ambito piemontese, hanno eletto all’unanimità per il prossimo biennio Presidente il prof. Giancarlo Isaia e Vice Presidente la dott.ssa Teresa Cammarota.

Il professor Isaia, Direttore della Geriatria e Malattie Metaboliche dell’osso dell’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino, ritiene che “sia molto importante coinvolgere non soltanto i Soci, ma tutti i Medici, soprattutto i giovani, nelle iniziative culturali dell’Accademia, riprendendo così un’antica tradizione che vedeva la nostra Associazione protagonista nella formazione e nell’aggiornamento dei Medici”.

Ritiene inoltre che “per raggiungere tali obiettivi occorra privilegiare, nella scelta degli argomenti da discutere nel corso delle riunioni scientifiche, temi di interesse il più generale possibile, affrontando anche problemi etici, organizzativi o gestionali, che non sempre trovano riscontro durante il percorso formativo istituzionale, e promuovendo anche una migliore comunicazione Medico-Paziente che, se carente e lacunosa, può ostacolare significativamente il percorso di cura ed i risultati clinici attesi”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>