Il Presidente Internazionale del Rotary in visita al Gaslini

logo-Gaslini

Ravindran: “Sono venuto a ringraziare l’Ospedale per l’aiuto che fornisce a tutti i bambini nel mondo”

Pongiglione +Ravindran e signora + PetraliaGenova, 25 ottobre 2015 – Il Presidente Internazionale del Rotary 2015-2016 K. R. Ravindran ha visitato ieri l’Istituto Giannina Gaslini, dove è stato accolto dal Presidente Pietro Pongiglione e da tutta la Direzione dell’Ospedale pediatrico, e ha avuto modo di conoscere da vicino, tra i tanti progetti internazionali dell’Istituto pediatrico, in particolare quelli avviati dal Rotary con il sostegno dei professionisti del Gaslini in Marocco. La visita del Presidente Ravindran presso l’Istituto Gaslini è stata anche l’occasione per fargli conoscere l’Accordo Quadro “Worldwide Gaslini” che i Rotary Club di Genova hanno sottoscritto con il Gaslini e che il Presidente Internazionale ha molto apprezzato. Il progetto nella sua prima applicazione prevede la realizzazione di un progetto di sostegno assistenziale e formativo all’Orfanato Ninos de Cristos a Santo Domingo.

“Ho chiesto di visitare un’eccellenza internazionale come l’ospedale Gaslini perché sta facendo un ottimo lavoro anche in collaborazione con i rotariani, i suoi medici stanno raggiungendo bambini in tutto il mondo, curano i piccoli, forniscono tecnologia, praticano telemedicina. Io apprezzo veramente quando qualcuno lavora per proteggere i bambini: colore, religione non hanno importanza: i bambini sono bambini e il Gaslini è meritevole di una visita per dire: grazie di cuore”, ha detto il Presidente K. R. Ravindran a margine delle visita all’Ospedale pediatrico genovese.

fonte: ufficio stampa (foto: Laboratorio Fotografico Gaslini)

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *