Il dolore si combatte e si vince! Giornata del Sollievo agli Istituti Regina Elena e San Gallicano

logo-ire-isg-ifo

istituto-tumori-regina-elena-3

Roma, 23 maggio 2019 – È il sintomo di esordio della malattia tumorale nel 40% dei pazienti e al momento del ricovero in ospedale, il dolore è il problema principale nel 75% dei casi. Durante i trattamenti antitumorali è riferito dal 60% degli assistiti. Può inoltre rimanere un sintomo importante anche a 5 anni dalla fine delle terapie.

Essere liberi dal dolore può aiutare a sentirsi più forti e ad affrontare meglio la patologia oncologica, a guarire e ad avere una buona qualità della vita. Il 24 maggio celebriamo all’IFO la “Giornata del sollievo” con incontri e iniziative all’insegna dell’educazione alla cultura del sollievo dalla sofferenza fisica ed esistenziale.

Un punto informativo sarà presidiato dai nostri specialisti per informare ed indirizzare pazienti e familiari alla medicina del dolore. Il dolore va valutato e misurato, grazie a specifiche scale numeriche verbali e visive che lo quantificano, per pianificare una terapia idonea e spesso temporanea.

Sollievo non solo dal dolore fisico ma anche emotivo. Tanti gli spazi dedicati al benessere psicofisico, con esercizi yoga per iniziare a rilassarsi e imparare a respirare, con uno spazio di coccole e bellezza, trucco, ‘parrucco’ e acconciatura bandane, l’invito a pagaiare fatto dalle splendide donne operate al seno ‘pagaie rosa’.

Animano la giornata tante sigle di Associazioni di Volontariato, inoltre volontari e gli allievi del corso di laurea porteranno un gesto di sollievo ai pazienti ricoverati.
L’obiettivo è uno solo, migliorare la qualità della vita di chi si trova in una situazione di sofferenza perché il dolore si combatte e si vince!

Venerdì 24 maggio 2019
Dalle ore 10.00 alle 13.00 presso l’atrio principale dell’IFO
via Elio Chianesi 53, 00144 Roma

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>