Il diabete è la prima causa di cecità in età lavorativa

logo A.O.U. Città della Salute e della Scienza di Torino

26-28 giugno: 25° Meeting annuale del gruppo di studio europeo sulle complicanze oculari del diabete (EASDec – European Association for the Study of Diabetes eye complications study Group)

Torino, 25 giugno 2015 – Dal 26 (dalle ore 14.00) al 28 giugno (dalle ore 9.00) 2015 si svolgerà a Torino il 25° Incontro annuale del gruppo di studio sulle complicanze oculari del diabete della società europea di Diabetologia (EASD – European Association for the Study of Diabetes), organizzato dal prof. Massimo Porta (attuale presidente EASDec e direttore di Medicina 1U dell’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino e della Scuola di Specializzazione in Medicina Interna dell’Università di Torino).

L’evento, che segna il primo quarto di secolo di attività del gruppo, si svolgerà presso la struttura didattica recentemente realizzata dall’Università di Torino nel complesso della Cavallerizza Reale.

Il diabete rappresenta ancora oggi una delle principali cause di perdita della vista e, nei Paesi industrializzati, è la prima causa di cecità in età lavorativa. È possibile prevenire questa tragica evenienza eseguendo test di screening mediante esame della retina per identificare precocemente le alterazioni che potrebbero non essere più curabili se lasciate progredire fino a danneggiare la vista.

Infatti, proprio come nel caso dei tumori, la retinopatia diabetica non dà sintomi se non quando è molto avanzata e difficile da curare. A differenza dei tumori, però, è molto semplice diagnosticarla in fase precoce con procedure di screening, come la fotografia del fondo dell’occhio (la retina) che si stanno finalmente diffondendo anche in Italia.

Il gruppo di studio EASDec promuove fin dalla sua fondazione il diffondersi dello screening, oltre alla ricerca sulle cause e sui meccanismi che fanno dell’occhio un organo particolarmente colpito dal diabete e sui progressi delle terapie che ci permettono di ridurre la cecità.
Durante il convegno, al quale parteciperanno i più qualificati oculisti e diabetologi europei impegnati sul fronte delle complicanze del diabete, verranno presentate comunicazioni sui risultati delle ricerche di giovani studiosi e relazioni di aggiornamento su tematiche quali:

  • stato dello screening nei Paesi europei ed extraeuropei;
  • ultime frontiere della terapia;
  • analisi di immagine per la diagnosi assistita della retinopatia;
  • aspetti molecolar;
  • aspetti socio-economici legati allo sviluppo di questa temibile complicanza.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *