IEO aderisce all’Obesity Day

logo-IEO-Istituto-Europeo-Oncologia

In Italia una persona su dieci è in sovrappeso e una su cinque è obesa, una tendenza che è cresciuta nel tempo

famiglia-sport-fitnessMilano, 7 ottobre 2015 – L’Istituto Europeo di Oncologia aderisce all’Obesity Day, Giornata nazionale di sensibilizzazione su sovrappeso e salute promossa da ADI – Associazione di Dietetica e Nutrizione Clinica Italiana. Venerdì 9 ottobre, dalle ore 9.00 alle 16.00, IEO apre le sue porte per offrire alla cittadinanza interventi di educazione e informazione nutrizionale: saranno a disposizione i Dietisti del Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica IEO coordinato da Annarita Sabbatini, per valutare il peso e la circonferenza addominale e fornire consigli nutrizionali per una corretta alimentazione. “Camminiamo Insieme” è il motto di Obesity Day 2015, l’edizione quest’anno vuole infatti evidenziare in particolare il ruolo dell’attività motoria per migliorare il proprio stile di vita e aiutare la perdita di peso corporeo.

In Italia una persona su dieci è in sovrappeso e una su cinque è obesa, una tendenza che è cresciuta nel tempo. “Negli ultimi 50 anni – spiega Annarita Sabbatini, che coordinerà le attività dell’Obesity Day all’IEO – i consumi alimentari degli italiani sono radicalmente cambiati, in particolare è cresciuta l’assunzione di proteine di origine animale, di grassi animali e di zuccheri semplici, a fronte di una riduzione del consumo di carboidrati complessi”.

L’apporto calorico giornaliero individuale ha registrato un incremento del 22,7%, passando da una media di circa 2.900 kcal a 3.600 kcal al giorno, con conseguenze estremamente negative non solo sulla salute, ma anche sulla spesa pubblica. Si stima che i costi diretti per l’obesità siano di circa 22 miliardi di euro ogni anno, e che il 64% di questa cifra sia spesa per l’ospedalizzazione dei pazienti.

“Il diffondersi di sovrappeso e obesità ha causato infatti l’aumento di patologie cronico-degenerative, come diabete mellito, ipertensione arteriosa, malattie cardiovascolari e tumori – commenta Sabbatini – Circa il 25% delle morti per cancro sono causate da sovrappeso, obesità, aumento della circonferenza addominale, cattive abitudini alimentari e assunzione di alcol. In particolare, abbiamo riscontrato una correlazione tra obesità e aumento dell’incidenza di alcuni tumori che colpiscono colon-retto, endometrio, esofago, pancreas, reni e seno dopo la menopausa”.

E conclude: “A fronte di queste evidenze non possiamo sottrarci ad aderire alla Campagna Nazionale contro l’Obesità e fare la nostra parte, attivamente, nell’educare la cittadinanza a stili di vita consapevoli e salutari”.

Per questa ragione saranno presenti anche nutrizionisti di SmartFood, il progetto di ricerca e divulgazione scientifica dell’IEO sui fattori protettivi della dieta per un nuovo approccio nutrizionale alla prevenzione delle malattie.
L’appuntamento con l’Obesity Day dell’Istituto Europeo di Oncologia è per venerdì 9 ottobre nell’atrio B di IEO 1, dalle 9.00 alle 16.00. La partecipazione alla giornata è libera e gratuita. Non è necessaria la prenotazione.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>