Gli studenti del San Raffaele contro l’emergenza sangue

loghi-san-raffaele-abizero

Università Vita-Salute San Raffaele, Ospedale San Raffaele, ABiZero Onlus uniti per la donazione di sangue

volley-unisr-donazioneMilano, 21 novembre 2016 – Al via per la prima volta la campagna di sensibilizzazione per la donazione di sangue “Dona Vita – Stai in Salute”. Protagonisti i quasi tremila studenti dell’Università Vita – Salute San Raffaele che nei prossimi giorni troveranno nelle loro aule un ospite speciale.

Il dott. Luca Santoleri, responsabile del Centro Trasfusionale e del Servizio di Immunoematologia dell’Ospedale San Raffaele, che ha commentato: “Quest’iniziativa ha la finalità di sensibilizzare il cuore e la mente degli studenti alla donazione di sangue, preziosa dal punto di vista scientifico e umano, e preziosa sia per chi riceverà sangue, sia per chi lo donerà. Donare il sangue è un gesto indispensabile per donare vita a quei pazienti che in assenza di trasfusione non sopravvivrebbero ed è un’occasione importante per mantenere monitorato il proprio stato di salute. Un gesto semplice che però significa moltissimo, per se stessi e per gli altri”.

Il sangue non può essere prodotto artificialmente e la disponibilità di questa risorsa insostituibile nella terapia di molte malattie dipende completamente dai donatori. Il sangue è indispensabile nei servizi di primo soccorso e di emergenza, negli interventi chirurgici e nei trapianti di organo, nella cura delle malattie oncologiche, nelle varie forme di anemia cronica e per la gestione delle complicanze emorragiche del parto.

Per molti ospedali italiani, tra cui l’Ospedale San Raffaele, la situazione è di non autosufficienza: nel 2015 sono state trasfuse circa 20.000 unità di globuli rossi concentrati a fronte di una raccolta interna di sole 5.000 unità. Questo significa che le altre 15.000 sono state cedute da altre realtà. L’obiettivo di ABiZero, la onlus che promuove la donazione di sangue e di emocomponenti all’interno della comunità San Raffaele, è di avvicinarsi passo dopo passo alla completa autosufficienza ematica.

Tra i primi studenti ad aderire, i giocatori della squadra di volley UNISR, che hanno già effettuato il colloquio e la visita con i medici del Centro Trasfusionale e la loro prima donazione.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>