Giuseppe Tarantini è il nuovo presidente della Società italiana di Cardiologia Interventistica

logo-gise

prof-giuseppe-tarantini-gise

Prof. Giuseppe Tarantini

Milano, 16 novembre 2017 – Giuseppe Tarantini, 45 anni, Professore Associato di Cardiologia, direttore UOSD Cardiologia Interventistica del Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari del Policlinico Universitario di Padova, è il nuovo presidente della Società italiana di Cardiologia Interventistica (SICI-GISE), eletto all’unanimità dal Consiglio Direttivo riunitosi lo scorso 13 novembre.

L’elezione del prof. Tarantini è stata suggellata da 476 preferenze su 648 soci votanti nel corso del 38° Congresso Nazionale che ha avuto luogo a Milano, e costituisce un nuovo tassello nel processo di rinnovamento del GISE iniziato nel corso degli ultimi anni. In effetti, Tarantini è il più giovane tra i presidenti delle principali società scientifiche mediche in Italia.

“Nel corso della mia presidenza – spiega Tarantini – mi impegnerò ad attuare il programma elettorale che è stato premiato dal voto dei Soci durante lo scorso Congresso”.

Durante l’assemblea dei Soci, il neo-Presidente ha sintetizzato il suo impegno per lo sviluppo della Società nell’acronimo “MY GISE” (Media, Young, Get international, Improve research, Societies, Education). Un sempre più stretto rapporto con i media tradizionali e i new-media, come i social networks, sarà fondamentale per valorizzare le competenze dei cardiologi interventisti nel fornire soluzioni concrete ai problemi cardiologici della popolazione”.

“Con il progetto Young – prosegue il prof. Tarantini – intendo sviluppare ulteriormente la partecipazione attiva dei Soci Under 35 nelle attività societarie, mediante creazione di opportunità scientifiche e professionalizzanti ad hoc. Il terzo punto del programma è costituito dall’internazionalizzazione della Società, inteso come l’identificazione di nuove forme di integrazione con le Società scientifiche europee cardiologiche di riferimento, che possano generare nuove opportunità formative, professionali e di interscambio culturale”.

“Il mio quarto obiettivo – continua il presidente – è il potenziamento delle attività di ricerca scientifica promosse direttamente dalla Società. A questo proposito, insieme ai componenti del Direttivo, confidiamo nella creazione di una vera e propria publication machine societaria, caratterizzata da nuove forme di raccolta dati e produzione scientifica collaborativa e accessibile secondo regole predefinite a tutti i soci. Inoltre – spiega ancora Tarantini – intendo rinnovare le forme di cooperazione con altre società scientifiche Italiane, sviluppando linee di azione comuni che contribuiscano al progresso generale della comunità cardiologica italiana sul piano scientifico, formativo e di confronto con le istituzioni pubbliche. L’ultimo punto del programma consiste nell’intento di potenziare il versante formativo, o educational, promuovendo progetti di formazione professionale innovativi che estendano le competenze professionali degli operatori attivi nell’ambito della cardiologia interventistica”.

Il nuovo Consiglio Direttivo GISE comprende Giuseppe Musumeci (Past-President), Alessio La Manna, Ugo Limbruno, Ciro Mauro, Fabio Tarantino, Battistina Castiglioni, Stefano Rigattieri e Matteo Longoni, quale Referente nazionale dell’Area Nurse and Technicians. Completa la squadra il prof. Giovanni Esposito, Professore Associato dell’Università Federico II di Napoli, già direttore del Giornale GICI e faculty dei più importanti congressi nazionali e internazionali, nominato Presidente del 38° Congresso Nazionale.

“Sono felice di essere affiancato da colleghi di alto livello scientifico e professionale. Ognuno di loro – prosegue Tarantini – avrà un ambito di azione specifico e si muoverà in armonia con il Presidente e tutto il Direttivo. Il Consiglio Direttivo sarà presto affiancato da un rinnovato Comitato Scientifico che lavorerà al programma del prossimo Congresso Nazionale per identificare, come ogni anno, i temi più innovativi e cruciali della pratica clinica corrente”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *